Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Zanetti a Milano senza paura: “Nel calcio succede di tutto, mi piacerebbe vincere contro una big”

Zanetti a Milano senza paura: “Nel calcio succede di tutto, mi piacerebbe vincere contro una big” - immagine 1
Il tecnico chiede all'Empoli massima concentrazione in vista dell'Inter e... per il resto del campionato.

Redazione Il Posticipo

Trasferta proibitiva per l'Empoli che va a San Siro a giocarsi una sfida, sulla carta, impari. Zanetti però ricorda che si gioca in campo e, in conferenza stampa, chiede ai suoi il massimo impegno e a non dare nulla per scontato. Né a San Siro, né... per il resto del campionato.

AMBIZIONI

Empoli al giro di boa, campionato al di sopra anche delle aspettative. Il primo esame nel girone di ritorno è l’Inter.Una trasferta che potrà dire quali saranno le ambizioni degli azzurri. "Credo che questi discorsi vadano affrontati un po' più avanti. Se a marzo, ci troveremo in questa condizione significa che saremo stati bravi a mantenere questo livello. E solo allora potremo iniziare a sognare. Adesso va difeso tutto quello che abbiamo ottenuto con grandi sacrifici, fatica, lavoro e difficoltà. Non è mai facile riconfermarsi dopo una salvezza brillante. Ogni stagione ha delle difficoltà diverse, preferiamo ragionare partita per partita. Affronteremo una grandissima squadra, dobbiamo difendere quel che abbiamo conquistato con i denti".

MENTALITÀ

—  

L'Empoli ha mostrato grande temperamento. Esclusa la parentesi di Torino questa squadra resta sempre in partita. "Questo è un fattore che sposta gli equilibri. La nostra squadra ha qualità ma non possiamo prescindere da questo aspetto. Abbiamo saputo unire la tecnica e il mutuo soccorso. Se non ci riusciamo o cerchiamo di essere leggeri e bellini diventiamo  vulnerabili. Continuando così sono convinto di poter centrare un obiettivo che è possibile raggiungere purché non ci si allontani dalla nostra dimensione. Non è neanche il caso di sentirsi appagati o con la pancia piena. Mi piacerebbe un campionato lineare e fare i conti ala fine".

INTER

—  

Inter che arriva dalla vittoria in Supercoppa ma anche dalla fatica di aver giocato all'estero. "L'Inter sta giocando ai suoi livelli in questo momento, è una squadra top non solo in Italia ma anche in Europa. E se gira a pieno regime, ha la capacità di rendere facile una finale. Noi non possiamo ragionare troppo sull'avversario, altrimenti rischiamo di essere una vittima sacrificale. Dobbiamo  curare i dettagli e dare il massimo, sperando che loro non siano nella loro giornata migliore e abbiano festeggiato tanto. Nel calcio si può fare tutto, noi ne siamo anche testimoni diretti. Il calcio è bello per questo, a volte chi è sfavorito riesce a ribaltare i pronostici. Mi piacerebbe vincere contro una grande squadra"