Yazici è tornato: dopo Praga, altra tripletta alla Scala del calcio

Serata troppo brutta per essere vera per il Milan, ma a San Siro torna a brillare una stella.

di Redazione Il Posticipo

Il Milan interrompe la sua striscia positiva dopo 24 risultati utili consecutivi contro un Lille e soprattutto uno Yazici in giornata di grazia. Il ragazzo mette a segno una tripletta a San Siro e bissa la notte di Praga: niente male per riproporsi a grandi livelli dopo un lungo e sfortunato periodo di inattività legato a un grave infortunio al ginocchio che sembrava poter frenare l’ascesa del ragazzo.

SBLOCCATO – I tre gol messi a segno dal ragazzo fugano ogni dubbio. Yusuf Yaziciz è tornato indietro di diciotto mesi, quando era un pezzo pregiato del mercato. Classe 1997, il turco aveva esordito nel 2016 mettendosi in luce in una stagione non esattamente indimenticabile per il suo Trabzonspor. Si consacra l’anno successivo mettendo in mostra tutte le sue doti che lo hanno portato ad essere un pilastro della nazionale turca nella fase di qualificazione a Euro 2020.

CRAC – Poi a fine dicembre del 2019 il crac. Salta il legamento crociato anteriore del ginocchio destro nella sfida contro il Monaco. E chiude nel peggiore dei modi una stagione iniziata malissimo. Anche la ripresa è stato laboriosa, ma nelle ultime settimane il ragazzo è cresciuto incredibilmente. Dopo un gol realizzato in 30 partite, ne ha messi a segno sei in due sfide di Europa League. Quanto basta per poter rivendicare un ritorno a pieno regime. Del resto, era un volto noto.

SFIORATO – Il ragazzo si è fatto conoscere ed apprezzare nella sfida contro i rossoneri, ma era già da tempo un prospetto molto interessante, finito nel taccuino di Lazio e Fiorentina. I biancocelesti sono stati a un passo dal ragazzo, poi la trattativa è sfumata in seguito alla permanenza di Milinkovic. Tare lo aveva scelto come erede naturale del centrocampista serbo ma gli incroci di mercato lo hanno  indirizzato al Lille dove dopo mesi di luci, ombre, cadute e rinascite sembra tornato in corsa per recuperare il terreno perduto.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy