Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Yarmolenko, gol e lacrime: “Vivo un momento difficile, grazie per il sostegno come giocatore e come uomo”

LONDON, ENGLAND - MARCH 13: Andriy Yarmolenko of West Ham United celebrates with teammates after scoring their side's first goal during the Premier League match between West Ham United and Aston Villa at London Stadium on March 13, 2022 in London, England. (Photo by Julian Finney/Getty Images)

La sfida fra West Ham e Aston Villa si è chiusa con la vittoria degli Hammers ma le prime pagine sono tutte per il calciatore ucraino che ha commosso l'Olympic Stadium.

Redazione Il Posticipo

La sfida fra West Ham e Aston Villa si è chiusa con la vittoria degli Hammers ma le prime pagine sono tutte per Yarmolenko. Il calciatore ucraino è tornato in campo  da subentrato per la prima volta dopo lo scoppio della guerra nel suo paese natale ed evidentemente condizionato da quanto sta accadendo in Ucraina il 32enne ha giocato una partita non indimenticabile sino a quando non ha avuto il pallone giusto da mettere in porta. E dopo il gol non è riuscito a trattenere le lacrime.

COMMOSSO - Una scena che ha commosso tutto lo stadio che lo aveva accolto già molto calorosamente. E anche i tifosi dell'Aston Villa si sono uniti all'applauso nel momento in cui il ragazzo è stato abbracciato dai suoi compagni dopo la rete. Il ragazzo ha poi espresso emozioni e sensazioni a Skysports. "Ho provato a dare il massimo. È stato tutto molto emozionante, conoscete tutti cosa sta accadendo nel mio paese, vivo un momento molto difficile a livello personale e non è facile a volte concentrarsi solo sul campo mentre muoiono tanti miei connazionali. Vorrei dire grazie ai miei compagni di squadra, che mi supportano tutto il tempo, ogni giorno. E non so come sdebitarmi nei confronti dei tifosi che mi sostengono sia come calciatore che come uomo".

LONDON, ENGLAND - MARCH 13: Andriy Yarmolenko of West Ham United celebrates with teammates after scoring their side's first goal during the Premier League match between West Ham United and Aston Villa at London Stadium on March 13, 2022 in London, England. (Photo by Julian Finney/Getty Images)

SUPPORTO - Non deve essere facile convivere con il dolore e la preoccupazione. La famiglia, come ha spiegato il tecnico Moyes, è al sicuro. E il gol per certi versi è stato vissuto come una liberazione. "Ho sentito il supporto dei tifosi e ho cercato di dare tutto in campo perché so quanto fosse importante per noi la partita di oggi. Non sono pronto al 100% perché nelle ultime due settimane ho avuto parecchio da fare e mi sarò allenato forse tre o quattro volte. Pensavo solo alla mia famiglia e alla mia gente, avevo bisogno di tempo. E adesso spero di continuare a dare tutto in campo come ho fatto oggi".