Xhaka condanna senza appello: i tifosi lo criticano. Neville e Souness lo stroncano…

Xhaka condanna senza appello: i tifosi lo criticano. Neville e Souness lo stroncano…

Il North London derby mantiene le promesse e regala gol e spettacolo. Spicca, però, fra tante prodezze, l’errore da matita blu di Xhaka che causa il rigore del momentaneo 0-2 in modo piuttosto ingenuo. Ed è criticato all’unanimità.

di Redazione Il Posticipo

Il North London derby mantiene le promesse e regala gol e spettacolo. Spicca, però, fra tante prodezze, l’errore da matita blu di Xhaka che causa il rigore del momentaneo 0-2 in modo piuttosto ingenuo. Ed è criticato all’unanimità. Del resto, il ragazzo non è nuovo ad errori del genere. In totale sinora, sono ben cinque i rigori causati dal calciatore dal suo esordio in Premier. Quanto basta per mandare su tutte le furie i tifosi e prendersi un pesantissimo rimprovero da  Neville e Souness. Del resto le immagini parlano da sole.

FOLLE – L’ex difensore dello United non utilizza mezzi termini. E come riportato dal Sun stronca il giocatore, colpevole di aver causato l’ennesimo penalty dopo un’entrata scomposta e in ritardo sul povero Son che è rimasto a terra dolorante per oltre un minuto dopo l’intervento del centrocampista svizzero: “Una assoluta follia di Xhaka da parte di un giocatore che accumula presenze, ma non diventa mai esperto. Commette sempre gli stessi errori, non impara mai”. Gli fa eco anche Souness:  “Queste cose si dovrebbero imparare nella prima settimana da giocatore professionista”.

INACCETTABILE – L’errore è oggettivamente marchiano. Da matita blu. E i tifosi dell’Arsenal, che comunque ne apprezzano l’impegno non riescono proprio a digerire questo diabolico perseverare nell’errore di concedere calci di rigore agli avversari.  Qualcuno si chiede se sia ancora il caso di difenderlo…

Alcuni invece non accettano l’idea che proprio il capitano si macchi di un errore del genere. E rimproverano a Emery questa scelta. “Non può essere, quante volte ripete l’errore. Xhaka non può essere il capitano è un errore”.

Il centrocampista, cui è stata concessa la fascia di capitano dopo la partenza di Koscielny, ha molto da farsi perdonare. Fortunatamente per lui, ci hanno pensato Lacazette e Aubameyang a rimettere in piedi un match che altrimenti avrebbe ricordato per molto tempo. La maledizione della fascia, in casa gunners, torna a colpire…

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy