Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Xavi ricomincia dal Qatar: “Vorrei allenare il Barcellona, Neymar sarebbe un buon rinforzo, però…”

(Photo by Simon Holmes/NurPhoto via Getty Images)

L'ex centrocampista è pronto per cominciare la sua nuova avventura in panchina e già sogna in grande: Xavi Hernandez vorrebbe guidare un giorno la squadra con cui è diventato una leggenda da calciatore. Tra i suoi miti ovviamente c'è Pep...

Redazione Il Posticipo

Xavi Hernandez, ci siamo! Lunedì comincia la vita da allenatore dell'ex centrocampista blaugrana pronto per il pre-campionato con l'Al-Sadd nella Vall d'en Bas. Xavi guiderà la squadra con cui ha giocato negli ultimi quattro anni dopo aver lasciato il Barcellona. Prima del debutto, l'ex giocatore è stato al campus di Santa Maria del Collell che organizza da vent'anni per trascorrere una giornata con trecento bambini che sognano di diventare come lui.

EMOZIONE - Xavi si è raccontato ai microfoni del Mundo Deportivo alla vigilia della sua nuova carriera: "Sono emozionato, non vedo l'ora di cominciare. Sto preparando tutto affinché i giocatori vedano che abbiamo un'idea. Parto da zero, è una nuova avventura per me".  Xavi comincia la sua nuova carriera da allenatore col sogno di allenare nella sua Catalogna, dove curiosamente il suo Al-Sadd sarà al lavoro: "Facciamo la pre-season a Barcellona, ​​ci sono molte aspettative nei nostri confronti. Ho imparato a convivere con la pressione. Da quando avevo 16 o 17 ed ero nelle giovanili del Barça, tutti si aspettavo già molte cose da me. Tutti non vedono l'ora che ritorni nel mio vecchio club, ma io sono il primo a rispettare quelli che ci sono adesso. In futuro sarei eccitato all'idea di essere lì di nuovo, adesso però non è ancora il momento giusto, non mi sento preparato".

GUARDIOLA E MESSI - Xavi ha parlato anche del suo mentore Pep Guardiola: "Il suo nome è stato collegato al mio per tutta la mia carriera da giocatore, adesso come tecnico. Stiamo parlando del migliore al mondo, ma io sono un novellino che parte da zero". Xavi farà in tempo ad allenare il suo ex compagno Messi? "Lionel è un grande amico, sarebbe un privilegio poter lavorare col miglior giocatore della storia, ma non so se accadrà. Non sono quale sarà il mio futuro, ma vorrei poterlo allenare".

VALVERDE E NEYMAR - Xavi ha commentato anche il finale di stagione della sua ex squadra, che ha confermato la fiducia al tecnico Valverde: "Al Barça ti giudicano sempre, che tu sia il presidente o l'allenatore. Tutti pensavano al Triplete e alla fine hanno vinto 'solo' la Liga, ma fino a qualche anno fa avremmo firmato per vincere il campionato ogni anno. Conqquistare la Champions è difficile. Poi è arrivata una sconfitta nella finale di Coppa del Re e la stagione si è conclusa con una delusione. Non so se Valverde sia ancora a rischio, ma credo che sia un allenatore valido per il Barça". Xavi ha parlato anche del possibile ritorno di Neymar: "Sarebbe un buon rinforzo, calcisticamente non si discute perché sa fare la differenza come Griezmann. In passato è già stato al Barça e abbiamo vinto una Champions con lui. Poi però decide la società, ma penso che il giocatore Neymar sia spettacolare".