Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Xavi: “Non ha senso giocare, è una questione di buonsenso”

BARCELONA, SPAIN - NOVEMBER 20: Head coach Xavi Hernandez of FC Barcelona directs his players during the La Liga Santander match between FC Barcelona and RCD Espanyol at Camp Nou on November 20, 2021 in Barcelona, Spain. (Photo by David Ramos/Getty Images)

Il tecnico del Barcellona ha parlato poco del Maiorca e tantissimo di altri aspetti legati all'attualità

Redazione Il Posticipo

Il 2022 presenta uno Xavi particolarmente polemico e incisivo. Il tecnico del Barcellona ha parlato poco del Maiorca e tantissimo di altri aspetti legati all'attualità in conferenza stampa. Le sue parole sono riprese da AS.

SOSPESA - Si inizia dal Covid. La pandemia è tornata a mordere e spaventare Europa e calcio. "Non ha senso giocare. La situazione è caotica. Noi abbiamo avuto 18 contagiati, anche il Maiorca è ridotto ai minimi termini. Non capisco. È stata sospesa una partita in cui il Siviglia aveva tre sudamericani fuori. Rinviare il match non è solo una mia opinione. È una questione di buonsenso. Il Maiorca sembra essere in una situazione simile alla nostra. Nel basket il Classico non si gioca.  La partita avrebbe dovuto essere sospesa, ma giocheremo con chi siamo per vincere. Non c'è buon senso. Non so perché la Liga insista, dovremmo chiederlo a loro".

 BUDAPEST, HUNGARY - DECEMBER 2: Ousmane Dembele of FC Barcelona controls the ball during the UEFA Champions League UEFA Champions League Group G stage match match between Ferencvarosi TC and FC Barcelona at Puskas Arena on December 2, 2020 in Budapest, Hungary. Sporting stadiums around Hungary remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Laszlo Szirtesi/Getty Images)

MERCATO - Spazio anche per il mercato. Il rinnovo di Dembélé è ancora in alto mare. E si parla di Morata. "Sono trattative, a volte è complicato trovare un accordo. La posizione del club è chiara, ma occorre che remino tutti nella stessa direzione. Ho parlato di nuovo con il giocatore. Non sono deluso dal suo comportamento si parla di soldi di domanda e di offerta. In questi casi è sempre un tiro alla fune. Gli agenti sicuramente non aiutano. Non capiscono che siamo in una situazione complicata. Non rinuncerò comunque a schierarlo. Né so se sarà fischiato. Di certo Ousmane è un calciatore che se ben allenato è uno dei migliori al mondo nella sua posizione. Ho parlato con lui e gli ho spiegato che il valore aggiunto consiste nel progetto tecnico. Credo che rinnovare sia un'opportunità per lui e che non possa perderla. Ferran è un acquisto spettacolare, come calciatore e come persona. Mi piacerebbe averlo ma ci devono essere delle uscite. Se Ousmane rinnova, il tetto agli stipendi ci permette di firmare. Di Morata non parlo, penso solo a quelli che ho".