Xavi, l’inizio da allenatore in Qatar è un incubo! “Mi sento frustrato”… e i tifosi lo vogliono già cacciare

Xavi, l’inizio da allenatore in Qatar è un incubo! “Mi sento frustrato”… e i tifosi lo vogliono già cacciare

L’ex centrocampista ha cominciato la sua seconda vita nel mondo del calcio: nel suo futuro ci sarà ancora il Barcellona? Troppo presto per dirlo, anche considerando come stanno andando le cose in questo momento: l’Al-Sadd sembra averne già abbastanza di lui…

di Redazione Il Posticipo

Pep Guardiola è stato un grandissimo centrocampista. Jürgen Klopp, invece, “solo” un attaccante poco prolifico e poi un difensore generoso, ma questo non gli ha impedito di diventare uno dei migliori manager al mondo e vincere la Champions League. Insomma: per allenare servono passione e talento, un bel passato da calciatore può essere utile ma non è assolutamente indispensabile. Che allenatore sarà l’ex centrocampista blaugrana Xavi? Da uno col suo passato è legittimo aspettarsi grandissime cose anche in panchina: i suoi primi mesi da allenatore dell’Al-Sadd però sono stati tutto tranne che indimenticabili.

UMILIAZIONE – L’Al-Sadd è stato umiliato in casa dal Qatar SC nella decima giornata della Qatar Stars League: una sconfitta dura da digerire, ma soprattutto la terza nelle ultime quattro partite. La squadra di Xavi è al quarto posto (15 punti in 8 gare) ed è lontana 11 lunghezze dalla capolista Al-Duhail Sports Club che potrebbere diventare 5 qualora dovesse vincere le 2 gare che deve recuperare. Questo però potrebbe non bastare per recuperare la fiducia dell’ambiente: come riportato ad As, l’Al-Sadd è stato contestato dai suoi tifosi che hanno gridato “Xavi out! Xavi out!” chiedendo l’allontanamento dell’allenatore. L’ex centrocampista si è già pentito di aver intrapreso questa carriera?

“SONO FRUSTRATO” – Xavi è sembrato molto scosso nel post-partita e ha parlato in conferenza stampa come riportato dal sito ufficiale del club: “Mi sento molto deluso e frustrato per questa sconfitta. Abbiamo giocato un primo tempo bruttissimo, nel secondo abbiamo lottato fino alla fine, ma non siamo riusciti a segnare”. Xavi però non getta la spugna: “Ora c’è la pausa, poi dobbiamo ripartire con una mentalità diversa. Il campionato non è andato. Dobbiamo pensare positivo”. L’ex centrocampista si è difeso dalle accuse: “Abbiamo fatto un allenamento eccellente, ma non siamo fare bene in campo. Il primo tempo è stato inaccettabile, devo parlare coi miei giocatori”.

“AFFATICAMENTO PSICOLOGICO” – Xavi ha spiegato che cosa c’è dietro questa crisi: “I ragazzi sono sfiniti perché ci sono state troppe gare col club e col Qatar. Sono affaticati psicologicamente, in questo momento il fisico non c’entra”. I tifosi hanno chiesto l’esonero dell’allenatore che si è difeso nel post-partita: “Non ho paura di essere licenziato, sono fiducioso. Spero che i giocatori non si facciano male durante la sosta con le Nazionali”. Qualche mese fa Xavi ha dichiarato di voler allenare il Barça, un esonero in Qatar però sarebbe un pessimo biglietto da visita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy