Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Xavi: ” Lewandowski ha ragione, ci manca la maturità per vincere ma i titoli arriveranno nel 2023″

Xavi: ” Lewandowski ha ragione, ci manca la maturità per vincere ma i titoli arriveranno nel 2023″ - immagine 1
Il tecnico si sbilancia sulle prospettive del club.

Redazione Il Posticipo

​​Xavi  ha parlato prima della partita contro il Viktoria Plzen e si è sbilanciato sulle possibilità di tornare a vincere con il club culé. Se il tecnico manterrà la promessa non ci sarà molto da attendere. L'allenatore del Barcellona ha fissato il termine dell'attesa nel 2023.

STAGIONE

—  

Il Barcellona si trova a giocare una partita irrilevante in Europa. "Sono motivato a fare l'allenatore del Barça anche se dovessi giocare una partita amichevole e voglio che anche i calciatori abbiano motivazioni feroci. Non esistono partite inutili, chi gioca di meno deve dimostrare all'allenatore che si sbaglia. Alcuni giovani potrebbero mettersi in mostra e abbiamo potuto far rifiatare qualche titolare".

POLEMICHE

—  

La sensazione è che l'inizio di stagione possa essere stato sopravvalutato. Tuttavia Xavi ritiene che vi siano i presupposti per vincere. "Allenare una squadra come il Barça significa anche vivere su una montagna russa di emozioni. In questo ambiente sembrava tutto da buttare dopo la sconfitta con il Rayo, poi abbiamo vinto 1-4 contro il Real ed è stato tutto meraviglioso. Dobbiamo trovare continuità di rendimento. Penso che stiamo giocando un buon calcio e che ci sia una chiara identità di ciò che siamo. Il resto arriverà".

PROSPETTIVE

—  

Il resto arriverà è traducibile come trofei anche perché la proprietà è stata abbastanza chiara. Non ci sono anni di transizione e non vincere ha delle conseguenze. Xavi è convinto di poter accontentare dirigenza e tifosi. "Per fortuna o purtroppo ho vissuto la fase peggiore della storia del club tra il 2000 e il 2003 e poi anche le annate migliori. Ecco perché sono convinto che la squadra sia sulla strada giusta. Sicuramente saremo in grado di poter vincere qualcosa nel 2023 anche perché siamo ben posizionati in campionato.  In Champions League non siamo stati capaci di passare il turno ma è anche necessario ricordare come sia accaduto. Abbiamo giocato alla pari contro il Bayern e l'Inter e per una serie di situazioni che si sono concatenate, fra dettagli, decisioni arbitrali discutibili e situazioni avverse siamo rimasti fuori dai primi due posti. Resto fiducioso per il nostro cammino in Europa. Gli errori collettivi ci faranno crescere come squadra. Lewandowski ha ragione, dobbiamo imparare a vincere,  ci manca ancora un po' di maturità".