Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Xavi, lettera al suo Barça: “Torno a casa, il posto che mi ha visto crescere. È un momento difficile, ma…”

(Photo by David Ramos/Getty Images)

Dopo una giornata convulsa, stavolta è vero. Xavi Hernandez, per tutti semplicemente Xavi, è il nuovo tecnico del Barcellona. Ed è lo stesso allenatore a confermare tutto con un post su Instagram

Redazione Il Posticipo

Dopo una giornata convulsa, stavolta è vero. Xavi Hernandez, per tutti semplicemente Xavi, è il nuovo tecnico del Barcellona. Ieri l'Al-Sadd ne aveva confermato la partenza, ma c'erano da sistemare alcune cose, ma adesso è lo stesso allenatore a confermare tutto con un post su Instagram. Che ovviamente è in catalano, anche se poi arrivano anche il castigliano e l'inglese, in modo che tutti sappiano quanto Xavi sia felice di tornare. La foto, chiaramente, fa tornare alla mente bellissimi ricordi ai tifosi del Barça, che come giocatore se lo sono goduto eccome. Ora la situazione è totalmente diversa, ma l'ex regista del Barça leggendario di Guardiola sa bene come si sente la gente del Camp Nou.

CASA - E scrive una lettera. "Cari tifosi del Barcellona, TORNO A CASA. Torno al posto che mi ha visto crescere, torno al Club della mia VITA. Non posso descrivere con le parole l'emozione che provo perchè torno a difendere questo stemma, che porto nel cuore, perchè torno a sentire come vibra da dentro il Camp Nou, perchè torno ad ascoltare il supporto di questa grandissima tifoseria. So che torno in un momento difficile, ma affronto questa sfida con la più grande delle speranze. Vado a lavorare e a lottare come uno in più di voi, affinchè assieme possiamo tornare al posto che meritiamo. Grazie al Barcellona per avermi di nuovo dato fiducia e grazie a tutti i tifosi che hanno ritenuto che io dovessi assumere un ruolo così importante".

RISCHIO - Dire però che la situazione è difficile rischia di essere un eufemismo... Xavi arriva dopo un'altra leggenda blaugrana, Koeman, a cui le cose non sono andate per nulla bene. E anche prima di Rambo, sia Valverde che Setien sono stati esonerati senza troppe cerimonie. Dunque, un bel rischio per un tecnico che comunque è giovane e che ha ancora molto da dimostrare. Un fallimento al Camp Nou può costargli la carriera, mentre un trionfo lanciarlo direttamente al top del continente. Questo, l'ex regista lo sa benissimo. Ma il richiamo della maglia e...di casa ha avuto l'effetto che i tifosi desideravano. Chissà se lo avrà anche lui...