Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Xavi: “In semifinale perché lo vuole la storia del Barça non certo per il Real Madrid”

BARCELONA, SPAIN - NOVEMBER 20: Head coach Xavi Hernandez of FC Barcelona directs his players during the La Liga Santander match between FC Barcelona and RCD Espanyol at Camp Nou on November 20, 2021 in Barcelona, Spain. (Photo by David Ramos/Getty Images)

Xavi ha parlato con i media prima del ritorno dei quarti di finale di Europa League contro l’Eintracht. Catalani obbligati a vincere per passare in semifinale e pareggiare i conti con il Real Madrid. Anche se è meglio non ricordarlo al...

Redazione Il Posticipo

Xavi ha parlato con i media prima del ritorno dei quarti di finale di Europa League contro l'Eintracht. Catalani obbligati a vincere per passare in semifinale e pareggiare i conti con il Real Madrid. Anche se è meglio non ricordarlo al tecnico catalano. Le sue parole sono riprese da AS.

STORIA - L'allenatore non lascia spazio alle interpretazioni. "Noi siamo il Barcellona, il club calcistico più esigente. Abbiamo l'obbligo di vincere. E di ottenere il risultato giocando bene. Ecco perché indossare questa maglia rappresenta qualcosa di davvero difficile. Vogliamo raggiungere l'eccellenza. Vincere l'Europa League è uno degli obiettivi della stagione e permetterebbe di dimostrare a questo gruppo che può vincere in Europa. Anche se noi sogniamo la Champions. Ci deve far male non essere nell'Europa che conta. Lavoriamo per questo occorre ripristinare la mentalità vincente. Negli ultimi mesi ci siamo addormentati un po' ma si lavora per tornare ad altissimi livelli. Confido anche nella spinta del pubblico .Abbiamo bisogno di un ambiente caldo di uno stadio che incoraggi i calciatori e li spingano a dare il massimo".

BARCELONA, SPAIN - NOVEMBER 20: Head coach Xavi Hernandez of FC Barcelona directs his players during the La Liga Santander match between FC Barcelona and RCD Espanyol at Camp Nou on November 20, 2021 in Barcelona, Spain. (Photo by David Ramos/Getty Images)

MADRID - Inevitabile il paragone con il Real. Xavi lo accetta, solo in parte. "La sfida di ieri mi ha fatto pensare che in fondo la Liga, in quanto a competitività non sia poi così lontana dalla Premier. A proposito, credo che anche il Villarreal sia annoverabile fra le grandi squadra. A livello di squadra eravamo un po' addormentati ma vogliamo inseguire l'Europa League anche perché è l'unico trofeo che ci manca a livello internazionale. Centrare la semifinale è un qualcosa che ci è richiesto dalla storia e non dal rendimento del Real. Noi, da quando è arrivato Cruijff, abbiamo scelto un percorso. Vincere e giocando bene. Perché noi siamo catalani e viviamo il calcio così. Non so come sia a Madrid, sicuramente loro hanno la competitività nel DNA a il Barcellona è ed ha un'altra storia".