Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Xavi: “Colpa nostra, ma l’arbitro ha perso il controllo. Se spiegassero le decisioni, si umanizzerebbero”

Xavi: “Colpa nostra, ma l’arbitro ha perso il controllo. Se spiegassero le decisioni, si umanizzerebbero” - immagine 1
Il tecnico del Barcellona non lascia spazio alle interpretazioni dopo il derby con l'Espanyol.

Redazione Il Posticipo

Il derby fra Barcellona ed Espanyol ha visto Mateu Lahoz protagonista assoluto di un finale che definire controverso è un eufemismo. L'arbitro valenciano ha sventolato tre rossi in cinque minuti prima di cambiare idea e lasciarne uno per parte, dopo aver rivisto le immagini del VAR. In totale il direttore di gara ha mostrato 11 cartellini. Quanto basta per fare infuriare Xavi. L'allenatore del Barça, in conferenza stampa, non ha lasciato spazio alle interpetazioni. Le sue parole sono riprese da Sport.es.

FUORI CONTROLLO

—  

Il tecnico ha parecchie rimostranze. "L'arbitro ha perso il filo della partita, ed è andata fuori controllo. Ho sempre detto che Mateu dà la sensazione di controllare la partita, perché in campo parla, comunica e spiega, ma oggi non è andata così e glielo hi anche detto a fine partita. Mi ha detto che era contento di vedermi e lo ero anche io ma a mio avviso ha distribuito cartellini senza senso. Un arbitro deve avere serenità e non farsi travolgere dalle emozioni ma on è stato così. Oggi ho visto diverse ingiustizie. Non posso controllare l'arbitraggio l'ho detto tante volte, ma credo che chi dirige la gara, a fine partite, dovrebbe uscire, parlare, spiegare quello che ha visto, quello che gli hanno detto i giocatori. Credo che tutto questo li umanizzerebbe".

Xavi: “Colpa nostra, ma l’arbitro ha perso il controllo. Se spiegassero le decisioni, si umanizzerebbero”- immagine 2

PAREGGIO

—  

Un pareggio che Xavi fatica a digerire anche per come è maturato dal punto di vista de gioco. In questa ottica non cerca alibi. "Il pareggio è stata colpa nostra. Dopo il primo tempo la squadra ha frenato, creando meno occasioni e giocando sotto ritmo. Questo ci è costato più di qualcosa in termini di circolazione di palla e intensità. Un vero peccato perché avevo la sensazione di vincere anche abbastanza facilmente considerando che l'Espanyol si è difeso ed è arrivato a malapena a impensierirci. Mi spiace soprattutto perché abbiamo persi punti importanti. Siamo tutti molto arrabbiati e delusi sebbene abbia visto e apprezzato una crescita significativa".