Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Xavi: “Clasico? Dobbiamo vincere in Europa per andare in Champions e dare solidità al progetto”

BARCELONA, SPAIN - NOVEMBER 20: Head coach Xavi Hernandez of FC Barcelona directs his players during the La Liga Santander match between FC Barcelona and RCD Espanyol at Camp Nou on November 20, 2021 in Barcelona, Spain. (Photo by David Ramos/Getty Images)

L'allenatore può riaprire la Liga ma non ci pensa. Anzi, preferisce concentrarsi sull'Europa League

Redazione Il Posticipo

Il Barcellona delle ultime settimane è, per rendimento, alla pari del Real Madrid. Xavi può riaprire la Liga ma non ci pensa. Anzi, preferisce concentrarsi sull'Europa League, la strada più veloce, nonché prestigiosa, è vincere una coppa che Xavi non snobba affatto, come precisato in conferenza stampa. Le sue parole sono riprese da AS.

VINCERE - Settimana del Clasico, ma Xavi resta sul pezzo. Vuole l'Europa League. "In questo momento pensiamo a domani, non alla sfida con il Real. Avremo tempo per pensare a domenica dopo aver giocato questa partita con il Galatasaray, insidiosa come tutte le sfide nell'arco dei 180' in cui può succedere di tutto. Non possiamo fallire, occorre un atteggiamento assolutamente diverso rispetto alla sfida giocata all'andata. Basta un singolo episodio per spostare gli equilibri. E comunque il nostro obiettivo principale è giocare nella prossima stagione in Champions League. E se vincessimo questo trofeo, lo centreremmo e daremmo anche una certa solidità al progetto tecnico. Voglio che torni l'immagine del Barcellona protagonista in Europa. E anche se non è la Champions, anche questa è una grandissima competizione".

MENTALITA' - Il tecnico sottolinea anche quanto sia importante la mentalità. L'approccio giusto. "Non possiamo permetterci di sbagliare, voglio vedere maggiore intensità rispetto alla sfida di andata. In questo senso ho imparato molto da Van Gaal. Il suo lavoro a Barcellona è stato molto sottovalutato. A 25 anni di distanza e cambiando ruolo e sedendomi in panchina mi sono reso conto che il suo lavoro è stato spettacolare. Mi sono sempre ispirato a lui sia dal punti di vista motivazionale che tecnico e tattico. Ai suoi tempi era considerato ossessivo, invece è un esempio di come dovrebbe essere un allenatore moderno".

BARCELONA, SPAIN - NOVEMBER 20: Head coach Xavi Hernandez of FC Barcelona directs his players during the La Liga Santander match between FC Barcelona and RCD Espanyol at Camp Nou on November 20, 2021 in Barcelona, Spain. (Photo by David Ramos/Getty Images)

MERCATO - Spazio anche per parlare di prospettive di mercato. Haaland e Mbappé sembrano ormai destinati al Real Madrid. "Sono ipotesi, non è ancora successo niente, non ha ancora senso parlarne. Il club sta lavorando in vista del futuro per realizzare un progetto importante. E comunque resto dell'idea che il gruppo sia più importante dei singoli, la priorità è sempre la squadra, il collettivo".