Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Xabi Alonso: “A Istanbul sul 3-0 mi stavo vergognando. La notte della manita volevo solo andare a casa…”

ISTANBUL, TURKEY - MAY 25:  Liverpool midfielder Xabi Alonso of Spain scores the third goal during the European Champions League final between Liverpool and AC Milan on May 25, 2005 at the Ataturk Olympic Stadium in Istanbul, Turkey.   (Photo by Ben Radford/Getty Images)

Lo spagnolo ha partecipato al podcast Greatest Game del suo ex compagno di squadra Jamie Carragher e ha selezionato alcune partite che gli sono rimaste particolarmente impresse, per un motivo o per un altro. Ricordi belli ma anche brutti...

Redazione Il Posticipo

Campione del mondo e d'Europa con la Spagna, due Champions League, una con il Liverpool e una con il Real Madrid, campionati vinti in Spagna e Germania, calciatore di fiducia sia di Guardiola che di Mourinho e ora allenatore con un futuro che sembra decisamente roseo. E poi, se non bastasse, un'intelligenza fuori dal comune sia dentro che fuori dal campo. Non sorprende dunque che Xabi Alonso venga affettuosamente definito El Señor da parte degli appassionati spagnoli (e non solo). Lo spagnolo ha partecipato al podcast Greatest Game del suo ex compagno di squadra Jamie Carragher e ha selezionato alcune partite che gli sono rimaste particolarmente impresse, per un motivo o per un altro.

ISTANBUL - Impossibile che uno dei match scelti non fosse quello di Istanbul. La finale di Champions League 2005 è il peggior incubo dei milanisti, ma allo stesso tempo uno dei ricordi più dolci per i Reds. Anche se a fine primo tempo, con i rossoneri avanti 3-0, non è che l'atmosfera nello spogliatoio del Liverpool fosse poi così positiva. "Ero arrabbiato con me stesso, pensavo 'è un'occasione unica, non possiamo buttarla via così'. Ma ero imbarazzato da quello che stavamo facendo in campo, era quello che mi faceva male. Poi Benitez ha cambiato qualcosa e ho pensato 'vediamo se funziona'. Funziona eccome, con i Reds che pareggiano la partita e la vincono ai rigori. Il tutto nonostante proprio Xabi Alonso sbagli il penalty del 3-2, segnando però sulla ribattuta di Dida: "i cinque metri più veloci della mia carriera".

CAMP NOU - Non solo bei ricordi. C'è anche modo per ricordare una notte davvero buia, quella della manita. Il Real di Mourinho affronta il Barça di Guardiola nel momento più alto della rivalità tra i due club. E al Camp Nou non c'è storia. "In quel momento abbiamo capito che ci avrebbero massacrato. La partita di campionato che abbiamo perso 5-0 al Camp Nou è stata la peggior esperienza della mia vita su un campo da calcio. Volevo solo andarmene, farmi la doccia e tornarmene a casa. È stato doloroso, ma ci ha dato anche parecchia determinazione: abbiamo capito che se non la avessimo affrontati con cattiveria, ci avrebbero battuto anche l'anno dopo". E infatti la Liga successiva la vince il Real. Perchè El Señor difficilmente sbaglia due volte...