Woodgate sferza Kane: “Non vincerà mai niente col Tottenham, se il Real lo vuole deve andarsene”

Il Tottenham si qualifica alla finale di Carabao Cup, con la possibilità di interrompere un digiuno di trofei che dura dal 2008. In compenso, però, Woodgate ritiene che questo buon risultato non sia abbastanza e suggerisce a Harry Kane, stella indiscussa degli Spurs, di trovarsi un altro club. Possibilmente…il Real Madrid.

di Redazione Il Posticipo

Il Tottenham si qualifica alla finale di Carabao Cup, con la possibilità di interrompere ad aprile un digiuno di trofei che dura ormai dal lontano 2008. Mou non vuole pensarci troppo, perchè c’è un campionato da giocare e una qualificazione in Champions da raggiungere, fatto salvo che questa Premier League così equilibrata non regali possibilità forse insperate. In compenso, però, c’è chi ritiene che questo buon risultato non sia abbastanza e suggerisce a Harry Kane, stella indiscussa degli Spurs, di trovarsi un altro club. Possibilmente…il Real Madrid. A parlare è Jonathan Woodgate, uno che ha giocato sia con gli Spurs che al Bernabeu, anche se la sua esperienza alla Casa Blanca non è certamente di quelle positive.

VINCERE – L’ex difensore inglese ha rilasciato alcune dichiarazioni a Stadium Astro e consiglia a Kane, capitano della nazionale di Sua Maestà, di fare le valigie, perchè dalle parti di White Hart Lane non riuscirà a ottenere i successi che desidera… “Se il Real Madrid lo vuole, deve andarsene. Se vuole vincere trofei e arrivare al livello di Messi, Cristiano Ronaldo e di questo tipo di calciatori, deve lasciare il suo club. Non me lo immagino a vincere la Premier con il Tottenham, nè quest’anno, nè il prossimo. Già è complicato per gli Spurs arrivare al livello del City e del Liverpool… Non vincerà niente al Tottenham, se vuole salire di livello e vincere la Champions deve andare al Real Madrid”. Non esattamente il migliore degli endorsement per la squadra di Mourinho.

(Photo by Denis Doyle/Getty Images)

BIDONE – Anche se, visto da chi arriva, Kane due domande se le farà anche… Woodgate, il gioiello della corona, la grande speranza difensiva della nazionale di Sua Maestà, approda al Real nell’anno 2004, dopo buone stagioni con il Leeds ed il Newcastle. Arriva per vincere, ma tra infortuni e prestazioni da incubo ci sarà spazio per appena quattordici apparizioni in tre stagioni dell’inglese. L’unica cosa che Woodgate riesce a vincere è il non ambitissimo premio di bidone Real del ventunesimo secolo, prima di salutare Madrid per tornare definitivamente in Inghilterra. Proprio al Tottenham, con cui solleverà la Coppa di Lega nel 2008, esattamente l’ultimo trofeo portato a casa dagli Spurs. Dunque, prima di parlare l’ex centrale…farebbe meglio a guardare alla sua storia!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy