Willian, più folle l’offerta cinese…o il no del brasiliano?

Willian, più folle l’offerta cinese…o il no del brasiliano?

Eroe per una notte. Willian, attaccante del Chelsea, avrebbe rifiutato un’offerta faraonica da parte della Cina. Un evento più unico che raro.

di Redazione Il Posticipo

Nell’epoca in cui i calciatori tentennano di fronte qualsiasi cifra folle, c’è ancora chi crede nell’amore per il gioco; anche con una carta d’identità che preannuncia un inizio di fine carriera, anche dopo una stagione vissuta tra mille difficoltà. La storia è quella di Willian, che si prende i riflettori per un rifiuto più unico che raro.

CINA – La classica offerta arrivata dalla Cina, in particolare dallo Shanghai Shenhua. Il campionato cinese, da anni, corteggia grandi calciatori europei con il contratto vicino la scadenza. Un campionato ricco, che permette alle società di offrire cifre folli, in grado di far tremare la stabilità di qualsiasi giocatore. Non quella di Willian. Secondo quanto riporta il Daily Mail, il brasiliano avrebbe rifiutato un’offerta di 230 mila sterline a settimana, un appartamento, e due macchine. Più di 13 milioni di euro a stagione e tutti gli agi possibili. Ma lui ha detto di no.

RIVINCITA – Una scelta di cuore, in una stagione complicata per il brasiliano. Con Sarri in panchina, il calciatore dei Blues non è riuscito a vivere una stagione costante, nonostante il nuovo tecnico della Juventus lo abbia preso sempre in considerazione. Solamente tre i gol messi a segno, altri tre in Europa League. Con questo netto rifiuto, il numero 22 del Chelsea si merita di diritto un posto nei grandi del calcio: con 31 anni da compiere ed un solo anno di contratto rimasto con i Blues, in pochi, forse nessuno, sarebbe rimasto in Europa per lottare e sudarsi un posto da titolare. Il calcio, per una notte, ha un nuovo eroe. Anche se qualcuno si pone un quesito: più folle l’offerta…o il rifiuto?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy