West Ham-Sheffield United, sorpresa sugli spalti: al London Stadium sono previsti…60mila Tevez!

West Ham-Sheffield United, sorpresa sugli spalti: al London Stadium sono previsti…60mila Tevez!

Le due squadre si incontrano per la prima volta dopo il 2007, anno in cui i Blades sono retrocessi dalla Premier League. E a spedirli in Championship è stato proprio l’Apache, con una rete che ha scatenato polemiche e persino controversie legali. Ecco perchè gli Hammers hanno pronte tantissime maschere…

di Redazione Il Posticipo

Il West Ham non è solo una squadra, ma un po’ una religione. Gli Hammers hanno una delle tifoserie più appassionate d’Inghilterra, anche se nel corso degli anni i supporter del club londinese si sono fatti conoscere anche per la violenza di alcuni gruppi, come la celebre Intercity Firm. In ogni caso, il trasloco dal vecchio Boleyn Ground al London Stadium ha decisamente fatto bene a un dato che riguarda il club: l’affluenza. Nella passata stagione, l’impianto costruito per le Olimpiadi del 2012 è stato quasi sempre pienissimo e anche in quella attuale la media spettatori ha sempre sfiorato il pienone, i 60mila della capacità dello stadio.

RETROCESSIONE – La partita contro lo Sheffield United non dovrebbe fare eccezione, anche perchè. come riporta il Daily Mail, c’è da commemorare un match importante. Le due squadre si incontrano per la prima volta dopo il 2007, anno in cui i Blades sono retrocessi dalla Premier League. A spedirli in Championship, proprio il West Ham, che in quella stagione si salva all’ultima giornata grazie a un gol di Carlos Tevez contro il Manchester United. Una rete a cui è seguita una lunga serie di polemiche e che per questo verrà ricordata a dovere. Con tante, tantissime maschere con il volto dell’Apache, che i tifosi del West Ham indosseranno prima che inizi la partita contro lo Sheffield.

POLEMICHE – Una bella presa in giro, perchè quel gol ha veramente creato il caos all’epoca. Il trasferimento di Tevez e Mascherano al West Ham aveva violato il principio di third part ownership, visto che il cartellino dei due era in mano a un fondo di investimenti. E dopo la retrocessione il presidente dello Sheffield aveva portato in tribunale gli Irons, ottenendo un risarcimento di 20 milioni di sterline. Ma non è tutto, perchè un paio di mesi dopo Tevez viene ceduto…allo United, alimentando i sospetti dei Blades di un risultato “accomodato” nell’ultima di campionato per favorire il West Ham. Insomma, i tifosi dello Sheffield che arriveranno a Londra avranno certamente gli incubi quando vedranno gli spalti del London Stadium. E non c’è da biasimarli…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy