Werner, un acquisto che…non deve fare rumore: i problemi all’orecchio di qualche anno fa potrebbero non gradire

Timo Werner, attaccante del Lipsia, in passato ha sofferto di una patologia all’apparato uditivo che gli ha creato grosse difficoltà di equilibrio e improvvisi svenimenti. Quindi le sue tante pretendenti devono stare…attente ai decibel!

di Redazione Il Posticipo

Nella vita, diceva una celebre canzone, ci vuole orecchio. Per fare certe cose, magari però non per giocare a calcio. O forse sì? Bisognerebbe chiederlo a Timo Werner, la nuova stella del calcio tedesco. Per lui 11 reti in 29 presenze con la Mannschaft e 88 in 150 match giocati con la maglia del Lipsia. Che il ragazzo fosse bravino si era capito già ai tempi dello Stoccarda e la società che fa capo alla Red Bull è riuscita ad anticipare il Bayern e ad assicurarsi il ventunenne per dieci milioni. Ora il suo valore è perlomeno quintuplicato e lui stesso ha dichiarato che, in caso di addio al Lipsia, preferirebbe un’esperienza all’estero. Inter e Juventus sperano, ma chiunque voglia il centravanti tedesco deve fare attenzione…ai decibel.

ORECCHIO – Questione, per l’appunto, di orecchio. Anzi, in realtà più di circolazione. Un problema che il tedesco, come ha confermato lo stesso club sassone, ha avuto qualche anno fa all’apparato uditivo e che di conseguenza ha creato al centravanti grosse difficoltà di equilibrio. Il bomber del Lipsia ha provato a risolvere la questione con il metodo della nonna, giocando con tanto di tappi. Il rimedio, numeri alla mano, ha funzionato, ma fino ad un certo punto. Nella partita di Champions contro il Besiktas del 2017 Werner è stato infatti costretto ad uscire dato che, nonostante i tappi, il frastuono proveniente dalle tribune gialloblù gli causava evidenti difficoltà di equilibrio. Neanche mezz’ora in campo e poi la richiesta della sostituzione, tra l’ilarità generale del pubblico turco e più di qualche faccia preoccupata sulla panchina del Lipsia.

PRETENDENTI – Il dubbio che qualcosa non andasse è spuntato fuori nel successivo match esterno dei sassoni contro il Borussia Dortmund. Qualche ora prima della partita, si sparge la voce: Timo non parte per la Westfalia. Cosa può spingere un calciatore a voler saltare uno dei match clou di Bundesliga? Ovviamente il rumore assordante del muro giallo del Signal Iduna Park… Alla fine Werner si presenta regolarmente a Dortmund, ma va solamente in panchina. Da quel momento in poi, delle orecchie del tedesco si è parlato poco, ma Marca all’epoca ha sostenuto che questo problema ha tenuto il Real, che cercava un’alternativa a Benzema, lontano dal suo acquisto. Ora sembra tutto cambiato, visto che Werner è nel mirino proprio dei Blancos, ma anche del Liverpool del suo estimatore Klopp. In ogni caso, meglio che il suo arrivo…non faccia troppo rumore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy