Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Waddle, ex Tottenham: “Se Grealish è costato 100 milioni, Son ne vale minimo 125. Chissà perchè le big…”

BURNLEY, ENGLAND - OCTOBER 26: Son Heung-Min of Tottenham Hotspur celebrates after scoring his team's first goal  during the Premier League match between Burnley and Tottenham Hotspur at Turf Moor on October 26, 2020 in Burnley, England. Sporting stadiums around the UK remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Lindsey Parnaby - Pool/Getty Images)

L’ex ala del Tottenham Chris Waddle si chiede come mai l’elite del calcio non abbia ancora cercato di strapparlo agli Spurs. E “se Grealish vale 100 milioni…”

Riccardo Stefani

Difficile non apprezzare un giocatore come Heung-Min Son. È un’ala che si accentra, che tira in porta, che fa ottimi passaggi, che legge il gioco, che rientra, che ha un certo peso nello spogliatoio. Difficile essere suo allenatore e non innamorarsene, per informazioni chiedere a Pochettino e Mourinho. Difficile essere un ex interprete del suo stesso ruolo e non ritenere che sia in assoluto tra i primi tre o quattro al mondo. L’ex ala del Tottenham Chris Waddle si chiede come mai l’elite del calcio non abbia ancora cercato di strappare Heung-Min Son agli Spurs. E “se Grealish vale 100 milioni…”

VANTAGGI - L’ex giocatore del Tottnham Chris Waddle ha rilasciato una breve intervista a Goal parlando del vantaggio che un giocatore come Son dà a un club anche fuori dal campo: “Consideriamo il bacino d’utenza che ottiene con il pubblico sudcoreano. Il Tottenham guadagna molto con le sue partite ogni settimana. È un eroe nel suo paese”. Ma poi, da ex omologo, fa anche un ragionamento di campo e di mercato. “Mi piace Grealish, è un giocatore di grande talento ma… quei 100 milioni… e allora quanto vale Son? Segna di più, fa più assist. Ci troveremmo nella stessa situazione, con Daniel Levy che chiede 125 milioni per Son. E perché non dovrebbe?”.

IL PREZZO -Con Grealish è stata fissata l’asticella: ora molti club pensano che un loro giocatore sia bravo come Grealish quindi se vai a bussare alla loro porta chiederanno altrettanto. Andremo a finire di nuovo oltre i 100 milioni di sterline. Se Grealish avesse avuto una clausola da 60-70 milioni, allora Son varrebbe 100 e Kane 150. Il Manchester City si è davvero dato la zappa sui piedi spendendo 100 milioni per lui”. Poi si chiede: “Quando leggo di tutti questi club che cercano determinati giocatori Son nonn viene mai menzionato. Mi sorprende che il Real, il City o lo United negli ultimi 2 anni non abbiano bussato alla porta con un’offerta per Son”. In effetti, è molto strano che il 29enne non abbia ascoltato offerte. Indubbiamente qualcuna ne sarà arrivata ma forse, il fatto che non abbia fatto notizia sarà anche perché il giocatore non ha mai mostrato sfiducia o voglia di andarsene.