calcio

Vuoi andare a vedere lo Sporting Lisbona? Prima…togliti le scarpe!

Il match di Europa League tra Sporting Lisbona e Istanbul Basaksehir ha visto il pubblico locale protestare a lungo contro il presidente Frederico Varandas. Come? Mostrando le scarpe, una contestazione che nasce dalle norme di sicurezza messe in...

Redazione Il Posticipo

Il match di Europa League tra Sporting Lisbona e Istanbul Basaksehir ha regalato parecchie soddisfazioni ai circa 28mila tifosi che sono stati presente all'Estadio Josè Alvalade. La squadra di casa ha vinto 3-1, un risultato che, nonostante subire una rete in casa non sia mai il massimo, permette di affrontare la calda trasferta in Turchia della prossima settimana con meno patemi d'animo. Ma la serata di Lisbona non è decisamente stata tutta rose e fiori. Anzi, il pubblico locale ha protestato a lungo contro il presidente Frederico Varandas. E lo ha fatto mostrando a tutti quelli che erano allo stadio e davanti alla televisione...le scarpe.

SCARPE - Una nuova forma di contestazione che, spiega AS, nasce dalle norme di sicurezze messe in pratica prima della partita. Il quotidiano spagnolo spiega che la polizia e gli steward dell'impianto dello Sporting sono stati particolarmente solerti nelle perquisizioni di chi è entrato allo stadio. Al punto che tutti quanti, nessuno escluso, i tifosi presenti sono stati costretti a togliersi le scarpe per dimostrare che non stavano cercando di introdurre alla partita oggetti vietati, come per esempio dei bengala. Una situazione che non si era mai verificata prima e che ovviamente ha causato lunghe code per chi voleva andare a vedere la partita.

SCELTA SOCIETARIA - Che i tifosi turchi siano soliti portare con sè i fumogeni è risaputo, ma AS spiega che l'intenzione dello Sporting era quella di evitare che a comportarsi male fossero i propri tifosi. Di recente i supporter dei biancoverdi non si sono comportati benissimo e per evitare multe o addirittura la squalifica del campo, la società ha deciso di intensificare le perquisizioni, arrivando a far togliere le scarpe a tutti quanti. Una scelta che sembra esagerata, ma c'è anche da considerare che la frangia oltranzista della tifoseria è quella che un anno e mezzo fa ha organizzato l'assalto alla squadra negli spogliatoi del campo di allenamento. Fidarsi è bene, dunque, ma non fidarsi e meglio. I tifosi, comunque, l'hanno presa con filosofia. E il video della curva che mostra le calzature con la didascalia "Varandas togliti le scarpe" è già virale.