Vinnie Jones durissimo con Ozil: “Se non ti va di giocare a pallone vai a lavorare in cantiere”

Dopo le polemiche con la Federcalcio tedesca, anche in Inghilterra non è che le cose stiano andando molto meglio per Ozil. Ora a catechizzare il tedesco arriva anche Vinnie Jones. E l’ex calciatore del Wimbledon, il cattivo per eccellenza del calcio inglese, non ci va certo tenero.

di Redazione Il Posticipo

Non è esattamente il miglior periodo della carriera di Mesut Ozil. Il tedesco ha passato un’estate davvero torrida e non solo per le temperature. Tutto è iniziato con la ormai celeberrima foto con Erdogan e con le polemiche che hanno preceduto il mondiale. La spedizione in Russia, con la debacle della Mannschaft, non ha fatto altro che aumentare la fiamma sotto una situazione già calda. Poi è arrivato l’addio alla nazionale e le critiche ricevute per lo scontro frontale con la Federcalcio tedesca, accusata di razzismo e poco rispetto, sono state moltissime. E al ritorno in Inghilterra non è che le cose siano andate meglio, con i primi screzi con Unai Emery, il nuovo tecnico dell’Arsenal.

VAI A LAVORARE – Ora a catechizzare il tedesco arriva Vinnie Jones, uno dei simboli del calcio inglese vecchio stile. E l’ex calciatore del Wimbledon, il cattivo per eccellenza della Crazy Gang, non ci va certo tenero con Ozil, accusato di scarso impegno. “Se non ti va di giocare a calcio puoi sempre andare a lavorare in cantiere a costruire strade o in un ospedale a cucinare cibo per i poveri. Fai qualcosa che ti renda davvero orgoglioso se non sei felice di fare il lavoro più bello del mondo“. Dichiarazioni, rilasciate a TalkSport e riportate dal Sun, che si riferiscono all’assenza del numero 10 dei Gunners nell’ultimo turno di Premier League contro il West Ham. Ufficialmente Ozil non ha preso parte al match per infortunio, ma diverse testate britanniche hanno riportato che il tedesco avrebbe accusato il malessere che lo ha portato a saltare la partita…dopo un incontro con Emery, il quale gli avrebbe chiesto di cambiare ruolo in campo.

INFORTUNI DIPLOMATICI – Un comportamento che avrebbe fatto innervosire non poco il tecnico, poco disposto a sopportare un atteggiamento del genere da parte di uno dei suoi migliori calciatori. Anche perchè, riporta il Sun, Ozil non sarebbe nuovo a infortuni diplomatici e negli ultimi due anni di regno di Wenger avrebbe spesso finto piccoli problemi fisici per non scendere in campo. Qualcosa di incomprensibile per chi ama il calcio e lo vive dall’esterno. Figurarsi per Vinnie Jones, che ancora oggi, se potesse, metterebbe gli scarpini e morderebbe le caviglie del primo malcapitato…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy