Vinicius incanta Lopetegui: doppietta nel mini-derby e gol…alla Cristiano Ronaldo con l’allenatore in tribuna

Vinicius incanta Lopetegui: doppietta nel mini-derby e gol…alla Cristiano Ronaldo con l’allenatore in tribuna

Lopetegui era in tribuna a vedere la partita del Castilla contro l’Atletico Madrid B. E l’osservato speciale non ha certo fatto mancare lo spettacolo…

di Redazione Il Posticipo

Forse non varranno 45 milioni, ma di certo i primi gol di Vinicius Junior con il Castilla, per giunta…nel derby, valgono qualche certezza in più. La prima squadra ad ammirare le reali qualità del brasiliano, spedito da Lopetegui a farsi le ossa in Segunda Division B, è infatti l’Atletico Madrid B. Che non si ritrova davanti il calciatore un po’ spaesato visto contro il Las Palmas, ma sprazzi del fenomeno che ha convinto il Real Madrid a spendere una cifra non indifferente per un ragazzo di appena diciotto anni. E l’allenatore, che come riporta AS era sulle tribune dello stadio delle riserve dei Colchoneros, avrà di che essere soddisfatto.

DOPPIETTA – In particolare del secondo gol di Vinicius, quello del momentaneo 1-2 per gli ospiti. Una rete che, con le dovute proporzioni, ricorda non poco uno dei classici del repertorio di un grande ex… Diagonale da fuori area imparabile sotto l’incrocio, un gol alla Cristiano Ronaldo, dopo aver realizzato anche il pareggio del Castilla. Doppietta a parte, una giornata…piena per Vinicius, che ha rischiato anche di segnare una clamorosa tripletta e si è beccato un giallo…per aver ricevuto un intervento da dietro. Buon per Lopetegui, che non lo ha convocato nelle ultime due partite per far sì che il brasiliano si abituasse a un calcio un po’ meno libero e fantasioso di quello che giocava al Flamengo. E nessuna squadra come l’Atletico, seppur B, poteva essere un banco di prova migliore.

ZIDANE – Da notare, nella partita terminata 2-2, anche la seconda partita tra le riserve di Luca Zidane. Il figlio dell’ex allenatore dei Blancos è stato retrocesso nel Castilla dopo l’arrivo di Courtois e la permanenza sia di Keylor Navas, che si giocherà il posto con il belga, che di Kiko Casilla, che ha preferito rimanere a Madrid a fare il terzo portiere piuttosto che tentare un’avventura altrove. Due reti subite ma anche qualche buona parata per Zidane junior, che con tutta probabilità cercherà di mettersi in mostra nei prossimi mesi e trovare un ingaggio a gennaio, visto che la situazione ambientale, per ovvi motivi, non è per lui molto semplice. E alla fine il Castilla porta a casa un punto grazie a due ragazzi che, per motivi diversi, nella squadra riserve proprio non ci vogliono stare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy