Vinicius, il problema è Real: dopo Bale… un’altra stella cadente

Il brasiliano doveva mangiarsi il mondo con la maglia dei Blancos sulla pelle, un anno dopo però le cose non stanno andando così. Questa volta gli infortuni non c’entrano: l’attaccante non è stato convocato da Zinedine Zidane e non è la prima volta

di Redazione Il Posticipo

Vinicius, dura la vita a Madrid. Un gol e un assist in otto presenze nella Liga, tre scampoli di partita in Champions League: poco, davvero poco per un giocatore che si annunciava come il nuovo crack del calcio brasiliano. Questione di… suono. Da crack a crac. L’attaccante ha rimediato la rottura parziale del legamento collaterale laterale contro l’Ajax nel ritorno degli ottavi della scorsa Champions League costati l’eliminazione al Real e da allora non è mai riuscito a ritagliarsi spazio.

NON CONVOCATO – La situazione non sembra destinata a migliorare. Zidane ha ufficializzato l’elenco di coloro che sfideranno il Psg al Bernabeu nella penultima giornata della fase a gironi di Champions… e il nome del brasiliano non c’è. Vinicius non andrà nemmeno in panchina per la seconda partita consecutiva: un altro brutto colpo dopo la mancata convocazione per la gara contro la Real Sociedad vinta dai Blancos lo scorso weekend. Evidentemente il tecnico francese si è legato al motto “squadre che vince non si cambia” e ha deciso di non apportare modifiche all’undici titolare che affronterà il Psg in testa al girone.

STELLA CADENTE – Resta da capire il futuro di Vinicius. Secondo quanto evidenziato da Sport, non è la prima volta che al Real i “nuovi Raul” fanno una brutta fine: in fondo a Mariano Diaz sta toccando la stessa sorte, come già è successo a Portillo in passato. Per Vinicius, fra l’altro, sono arrivate cattive notizie dal mercato: dalla scorsa estate, all’intoccabile Benzema si sono aggiunti Hazard e soprattutto Rodrygo, un connazionale decisamente “scomodo” considerati i suoi colpi e lo spazio che gli sta riservando Zidane. Tocca adesso a Vinicius ribaltare questa situazione: anche se oggettivamente appare complicato. Se Zidane continuerà ad ignorarlo, poi, diventerà impossibile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy