Real, Vinicius è un caso: nuova esclusione. E sui social il brasiliano si interroga…

Real, Vinicius è un caso: nuova esclusione. E sui social il brasiliano si interroga…

Una notizia buona e una cattiva per Vinicius Junior. Quella cattiva è che il momento di salutare i suoi nuovi tifosi in una partita che vale tre punti non è arrivato. Per lui, niente Leganes. Quella buona è che comunque Vinicius…giocherà titolare nel derby. In quello di Segunda B.

di Redazione Il Posticipo

Una notizia buona e una cattiva per Vinicius Junior, il talento brasiliano che il Real Madrid ha acquistato dal Flamengo per 45 milioni e che deve ancora fare il suo esordio ufficiale con i Blancos. Quella cattiva è che il momento di salutare i suoi nuovi tifosi in una partita che vale tre punti non è arrivato. Per lui, come riporta Marca, niente Leganes, nonostante la caratura dell’avversario suggerisse che Lopetegui avrebbe anche potuto portarlo in panchina e, eventualmente, regalargli qualche minuto davanti al pubblico del Bernabeu. Quella buona è che comunque Vinicius…giocherà titolare nel derby. Certo, in quello previsto in Segunda Division B tra Castilla e l’Atletico B.

CASO – Dopo una settimana ad allenarsi con Lopetegui, dunque, un altra partita agli ordini di Solari. Un caso che continua a essere una spina nel fianco del Real, sotto tiro per aver investito una cifra molto alta per un calciatore che, almeno a giudicare dalla sua prima esibizione nella Serie C spagnola, non sembra ancora pronto al palcoscenico europeo. Un giudizio condiviso dal tecnico dei Blancos, che spedendo Vinicius al Castilla spera di abituarlo presto alle pressioni e al gioco della Liga. Dove persino chi a diciott’anni è giù un habitué del Brasileirão e ha giocato diverse partite in Copa Libertadores può fare fatica, come dimostrano i 73 opachi minuti nella prima contro il Las Palmas B.

SENSO – E Vinicius, come l’ha presa? A giudicare dai suoi profili social, con filosofia e soprattutto…fede. In una story su Instagram, il brasiliano ha cercato di infondersi coraggio nonostante l’ennesima esclusione. “Un giorno tutto avrà un senso. Nel frattempo ridi della confusione, piangi poco e cerca di capire che tutto quanto succede per un motivo ben preciso“. Parole di conforto per se stesso, che però segnalano quanto, al momento, la situazione non sembri avere molto senso per l’ex Flamengo. Che forse a questo punto avrebbe fatto meglio a trovarsi una squadra dove andare in prestito e cercare di conoscere meglio il calcio spagnolo. Ma ormai il mercato è chiuso. E…il piano B del Real è l’unica opzione che gli resta.

Vinicius

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy