calcio

Vinicius, che doppietta. “Alla gente piace chiacchierare, io preferisco parlare sul campo…”

MADRID, SPAIN - APRIL 06: Vinicius Junior of Real Madrid celebrates with teammate Casemiro after scoring their team's third goal during the UEFA Champions League Quarter Final match between Real Madrid and Liverpool FC at Estadio Alfredo Di Stefano on April 06, 2021 in Madrid, Spain. Sporting stadiums around Spain remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

Prova maiuscola del brasiliano contro il Liverpool.

Redazione Il Posticipo

Prova maiuscola di Vinicius contro il Liverpool. Il brasiliano entra nella storia del suo paese, migliorando il record di Kaka, unico ad aver segnato una doppietta in Champions a una età più verde del brasiliano prima della sfida contro i Reds. Doppietta splendida, quella del ragazzo, migliorato esponenzialmente dall'inizio di questa stagione. Un gol di tecnica, controllo, potenza e precisione. Un altro da consumato attaccante da area di rigore. Quanto basta per andare ad Anfield con una dote importante. Il ragazzo ha espresso a caldo la propria soddisfazione ai microfoni di Movistar.

IMPORTANTE - Il brasiliano si sofferma sull'importanza del risultato. "Siamo riusciti a fare tutto quello che voleva l'allenatore. Era molto importante vincere in Champions. Il 3-1 è senza dubbio un bel risultato, abbiamo lavorato duramente tutto l'anno per arrivare al momento migliore di forma nel momento più importante della stagione. Oggi la squadra ha giocato un'ottima partita, non abbiamo concesso grandi occasioni. Adesso  dobbiamo continuare così e ripetere la partita di questa sera anche nella sfida di ritorno senza deconcentrarci. Il Liverpool è un avversario difficilissimo da affrontare".

CRITICHE - Una doppietta anche per azzittire le critiche. I detrattori gli hanno sempre rimproverato di segnare poco. Vinicius ha risposto con i fatti. "Sono contento perché l'allenatore ci ha sempre dato la tranquillità per riproporre in campo quello proviamo in allenamento. E oggi abbiamo fatto quello che ci ha chiesto.  I miei gol? Alla gente piace chiacchierare io invece preferisco allenarmi e impegnarmi in campo.  I miei compagni mi danno tutta la forza e la fiducia che mi è necessaria. In occasione del primo gol il passaggio di Toni è incredibile, ma non mi sorprende è un giocatore straordinario. Ogni volta che scende in campo lo fa con una classe  infinita. Lo ringrazio per l'assist. La doppietta comunque non cambia niente. Continuo a lavorare duro, ho sempre sognato di giocare per il Real Madrid ed è per questo che bacio lo scudetto ad ogni gol.  Voglio sempre regalare grandissime gioie ai nostri tifosi".