Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Vinicius, bordata al Barça: “Ho preferito il Real e ho fatto la scelta giusta per la mia carriera”

MADRID, SPAIN - APRIL 06: Vinicius Junior of Real Madrid celebrates with teammate Casemiro after scoring their team's third goal during the UEFA Champions League Quarter Final match between Real Madrid and Liverpool FC at Estadio Alfredo Di Stefano on April 06, 2021 in Madrid, Spain. Sporting stadiums around Spain remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

Il brasiliano non rimpiange affatto di aver preferito la Casa Blanca al Barcellona.

Redazione Il Posticipo

Vinicius, che bordata al Barcellona. Il brasiliano ha concesso una lunga intervista rilasciata a "El Larguero" ripercorre la sua carriera e le sue scelte. E non rimpiange affatto di aver preferito la Casa Blanca al Barcellona. Anche perché con Ancelotti sembra aver trovato la dimensione e il ruolo giusto per esprimere tutto il suo enorme potenziale.

TOP - Un inizio da top player. "Sono molto felice per il mio inizio di stagione. Voglio continuare così per aiutare la squadra. Il mio percorso di miglioramento ha coinvolto tutti i miei tecnici. Con Ancelotti ho trovato maggiore fiducia e di conseguenza più minuti in campo, era quello di cui avevo bisogno. Credo che anche l'esperienza, però, abbia giocato il suo ruolo. Ho 21 anni, sono arrivato a Madrid a 18, era fisiologico prendersi del tempo per imparare.  Ora sono più preparato tecnicamente e psicologicamente. Con la fiducia di tutti, sarò sempre migliore".

CRESCITA - La maturazione è passata anche attraverso la crescita. "Ho cercato di vivere la mia esperienza a Madrid con grande serenità e concentrazione. Non credo di essere il miglior giocatore della rosa adesso, né penso di essere stato il peggiore prima. Il momento più complicato si lega all'infortunio del 2019, ma non ho mai dubitato di me stesso. Ho sempre creduto di poter fare grandi cose qui, con questa squadra e non sono neanche preoccupato per il rinnovo. Non mi pesa essere fra i meno pagati.  Ho il contratto che ho firmato quando avevo 16 anni. Molti miei colleghi pagherebbero per essere qui".

SCELTA - Questione anche di scelte, Vinicius poteva essere un calciatore del Barcellona: " Anche loro erano fra i cub che mi hanno cercato e ho deciso di andare al Real Madrid perchè ho pensato che fosse il progetto migliore per me ed era il club con cui avevo più affinità. Ho fatto la scelta giusta e voglio restare qui a lungo. In ogni caso credo che anche il Barcellona si riprenderà e migliorerà". Chi sa se anche Haaland e Mbappé faranno la sua stessa scelta. "Fosse per me li prenderei entrambi. In ogni caso sono due giocatori straordinari. Possono segnare un'epoca come Messi, Cristiano Ronaldo o altri giocatori del Real Madrid".