Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Villarreal, Parigi è un incubo: due semifinali perse a un passo dallo Stade de France. E sempre con le inglesi

Parigi val bene una finale di Champions. A meno che non ci sia di mezzo il Villarreal. Incredibile ma vero. Nella sua storia il sottomarino giallo gioca due semifinali e le perde entrambe contro due squadre inglesi fermandosi sempre a un passo...

Redazione Il Posticipo

Parigi val bene una finale di Champions. A meno che non ci sia di mezzo il Villarreal. Incredibile ma vero. Nella sua storia il sottomarino giallo gioca due semifinali e le perde entrambe contro due squadre inglesi fermandosi sempre a un passo dallo Stade de France.

2022 - Difficile, quasi impossibile pronosticare il Villarreal in semifinale di Champions, almeno a inizio stagione. Eppure la squadra di Emery ha passato il girone con Manchester United e Atalanta, poi contro tutti i pronostici e la logica ha fatto fuori la Juventus di Allegri e il Bayern Monaco di Nagelsmann riuscendo ad andare avanti e mettendo anche una certa paura al Liverpool, pareggiando, nei primi 45' le due reti subite ad Anfield. Anche in una competizione così spietata c'è spazio per i sogni, infranti sempre a un passo dai Campi Elisi. Il sottomarino giallo non completa però l'opera, ancora una volta. Sedici anni fa, era stata  sempre un inglese, a mettere i bastoni fra le ruote verso la finale di Parigi.

2005/2006 - A Villarreal però si ricordano di una storia simile. Nella stagione 2005/06, per poco un Sottomarino Giallo non approda a giocarsi la coppa dalle grandi orecchue allo Stade de France. In quell'edizione della Champions c'è una piccola squadra spagnola che fa sognare l'Europa. È il Villarreal di Riquelme, Forlan e Gonzalo Rodriguez, che si arrende solamente all'Arsenal di Wenger in semifinale e lo fa vendendo cara la pelle. Per la squadra di Pellegrini è comunque un momento storico, raggiunto battendo i Rangers agli ottavi di finale e l'Inter ai quarti. Una cavalcata che resta leggendaria. Anche in quel caso la squadra spagnola passa il turno nel girone con il Manchester United che però nel 2005/2006 non è neanche capace di arrampicarsi agli ottavi. Il percorso della squadra spagnola prosegue: 3-3 con i Rangers e passaggio ai quarti di finale contro l'Inter di Mancini eliminata grazie all'1-o all’allora Madrigal. Si gioca in semifinale contro l'Arsenal e in quel caso la sentenza fu davvero amarissima. Sottomarino giallo chiamato a tornare a galla dopo lo 0-1 incassato a Londra. A pochi minuti dal termine, i padroni di casa sbagliano un rigore con Riquelme che avrebbe potuto pareggiare i conti con l'andata.