Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Vieira, mani in tasca per non toccare la maglia di Keane : “Rapporto di odio e amore, ma ero più forte io”

Vieira, mani in tasca per non toccare la maglia di Keane : “Rapporto di odio e amore, ma ero più forte io” - immagine 1
Sottoposta all'attenzione dell'ex centrocampista la maglia del collega - rivale dello United. La reazione è stata eloquente...

Redazione Il Posticipo

Vieira ha collezionato 307 presenze in Premier con l'Arsenal dal 1996 al 2005, vincendo tre titoli e quattro FA Cup e maturando una della più grandi rivalità del calcio inglese a cavallo dei due secoli. Quella con Roy Keane. A... rinfrescare la memoria del tecnico del Crystal Palace ci ha pensato BT Sport che in un evento organizzato dalla stessa emittente ha sottoposto all'attenzione dell'ex centrocampista la maglia del collega dello United. La reazione è stata eloquente: Vieira si è messo le mani in tasca, ha sorriso, rifiutandosi scherzosamente di toccare la "16" di Keane.

RIVALI

La rivalità di Vieira e Keane tra la fine degli anni '90 e l'inizio degli anni 2000 è una delle più iconiche anche rappresentava, di fatto, la lotta per la supremazia fra il club del North London e i Red Devils. “Mi metto le mani in tasca. Non voglio toccare quella maglia. Scherzi a parte, sin dal primo minuto della prima partita conto lo United ho capito che avremmo lottato su ogni pallone. Amavo volto confrontarmi con Roy, e lo United, erano la squadra da battere per vincere il campionato. Ho un rispetto enorme per Keane come giocatore e capitano. Nonché della sua personalità. Aveva una leadership innata spingeva i compagni ad alzare l'asticella dell'impegno al suo livello, anche sfidandoli. Fra noi c'era un rapporto di amore e odio. Anche perché ero molto più forte di lui".

Vieira, mani in tasca per non toccare la maglia di Keane : “Rapporto di odio e amore, ma ero più forte io” - immagine 1

TROFEI

A proposito di rivalità con lo United, l'Arsenal di Vieira ha vinto due Premier contro gli avversari più "odiati". Quella del 2002 contro lo United e quello del 2004 con il Tottenham. Il tecnico del Crystal Palace sa quale scegliere.  "Quello è stato un periodo assolutamente fantastico. Abbiamo vinto il titolo senza perdere mai una partita. Se proprio devo scegliere però dico quello vinto all'Old Trafford perché la rivalità era al di là della supremazia cittadina. Vincere contro la squadra di Keane e Sir Alex Ferguson è stato qualcosa di indimenticabile".