Vidal, niente frizioni con Valverde: “A volte si hanno dei problemi e ci si sfoga sui social network…”

Il centrocampista cileno calma le acque, e spegne il fuoco delle polemiche legate al post su Instagram prontamente cancellato. Nessuna polemica contro l’allenatore. L’ex Bayern Monaco è pronto a tornare grande.

di Redazione Il Posticipo

Il Guerriero getta l’ascia e scambia un gesto di pace con il proprio allenatore. Arturo Vidal, centrocampista del Barcellona, è ben lontano dall’essere un punto fermo della squadra catalana. Valverde, tecnico dei blaugrana, continua a non vedere il cileno nell’undici titolare. Un colpo difficile da digerire per l’ex Bayern Monaco che, abituato ad essere un pilastro inamovibile in alcuni dei più importanti club d’Europa, si ritrova adesso in panchina in una squadra che, tra l’altro, sta faticando molto a trovare la sua forma definitiva.

MESSAGGIO – Il messaggio lanciato su Instagram, e poi prontamente cancellato: “Con i Giuda non si combatte, si impiccano da soli”, ha subito smosso le acque. Il cileno, però, dal ritiro della Nazionale a Miami, come riporta AS ha immediatamente chiarito la situazione, per evitare fraintendimenti ed uccidere sul nascere una guerra mediatica tra lui e Valverde: “Se avessi qualche problema con l’allenatore, ne parlerei direttamente con lui. A volte si hanno dei problemi che non c’entrano nulla con il calcio e ci si sfoga sui social network”. 

PANCHINA – Continua, poi, parlando della sua situazione, senza mai nominare o screditare il tecnico: “Come posso essere contento se non gioco? Sono un giocatore che ha sempre lottato, che è stato nelle migliori squadre del mondo. Voglio continuare a vincere tutto con il Barcellona”. Conclude analizzando le prime difficoltà, legate inevitabilmente alla forma fisica: “Sono arrivato a Barcellona un po’ infortunato, ma fisicamente adesso sto bene e sono contento. Ovvio che nelle ultime partite ero un po’ infastidito per non giocare di più, ma continuerò a lottare perché adesso arrivano partite importanti dove spero di essere titolare”. Parole di un guerriero che tutta Europa conosce, pronto a diventare un pilastro della squadra di Valverde, seppellendo così le polemiche mediatiche lo vedono contro il proprio allenatore. Basteranno per far tornare il sereno dalle parti del Camp Nou?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy