Vidal, continua il castigo: neanche un minuto contro il Siviglia e lui…si fa un pisolino

Vidal, continua il castigo: neanche un minuto contro il Siviglia e lui…si fa un pisolino

Per il cileno un’altra partita passata in panchina, con Valverde che preferisce adattare Sergi Roberto a centrocampo piuttosto che far subentrare l’ex juventino. Lui come la prende? Ci pensa…a occhi chiusi.

di Redazione Il Posticipo

Il Barcellona vince, ma non è tutto oro quel che riluce. Messi rimarrà fuori per tre settimane, che in un periodo in cui si gioca praticamente ogni tre giorni significa almeno sei partite. E poi c’è un’altra situazione che non può far stare tranquilli i tifosi del Barcellona: quella che riguarda Arturo Vidal. Per il cileno un’altra partita passata in panchina. Valverde è stato molto chiaro, il posto l’ex juventino se lo deve meritare e le sue reazioni perlomeno scomposte alle ultime decisioni del tecnico non sono piaciute. E quindi anche nel match contro il Siviglia il centrocampista ha finito la partita dove l’ha cominciata.

NEANCHE UN MINUTO – Non certo per la sua gioia, perchè come riporta Marca Vidal ha passato una serata poco allegra. Il cileno, spesso pizzicato dalle telecamere assieme ai compagni in panchina, non ha assolutamente nascosto il suo disappunto. Una rabbia abbastanza comprensibile, soprattutto considerando i cambi effettuati da Valverde. Che dopo una manciata di minuti si è trovato in difficoltà per l’improvviso addio al campo di Messi, ma che nella ripresa, sul 3-0 per i suoi, ha lanciato l’ennesimo messaggio al suo centrocampista. La sostituzione che segue la rete di Luis Suarez dice tutto: esce Arthur, anche lui acquistato in estate ma molto più utilizzato di Vidal, ed entra…Sergi Roberto.

PISOLINO – Un terzino destro, adattato a centrocampo e per giunta al rientro da un infortunio, invece di utilizzare un calciatore che, nelle idee stesse del Barcellona, doveva servire a dare nuova linfa alla mediana blaugrana. Un duro colpo per Vidal, che qualche minuto dopo ha poi visto crollare tutte le sue speranze di giocare almeno uno scampolo di partita. Quando Valverde ha fatto cenno a Munir di scaldarsi, il cileno ha capito l’antifona e…si è messo a dormire. Beh, non proprio, ma è stato beccato dalle telecamere con gli occhi chiusi, con un atteggiamento totalmente disinteressato al match. Certo, la partita non aveva quasi più nulla da dire, ma la coincidenza del…pisolino con la decisione dell’ultimo cambio non passerà certo inosservata. Finora, niente post sui social come ordinato da Valverde. Ma quanto durerà la tregua?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy