Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Vicario: “Orgoglioso di essere rimasto a Empoli, il gruppo è legato a Zanetti ci toglieremo soddisfazioni”

Vicario: “Orgoglioso di essere rimasto a Empoli, il gruppo è legato a Zanetti ci toglieremo soddisfazioni” - immagine 1
Il portiere in vista della sfida con il Torino.

Redazione Il Posticipo

Vicario e l'Empoli. Un rapporto solido e cementatosi ancora di più alla chiusura della finestra di calciomercato. Il portiere sembrava destinato a lasciare la Toscana dopo una stagione che lo ha consacrato fra i migliori interpreti del ruolo ma non ha alcun rimpianto per essere rimasto a Empoli. Anzi. Le sue parole sono riprese da pianeta Empoli.

ORGOGLIO

Restare ad Empoli è stata una scelta precisa. “Quando la dirigenza  ha esercitato il diritto di riscatto per me è stata una grande gioia. Trovare una club come l'Empoli è ciò che di meglio possa accadere. Lo scorso anno è scoccato un grande feeling, ho giocato un campionato fantastico. Sono fiero e orgoglioso di essere rimasto qui. Ho anche ricevuto l'onore della chiamata in nazionale che è stata una grande emozione condivisa con tutti i miei compagni. Credo che sia anche merito loro se sono stato chiamato. Adesso sono concentrato sul presente che si chiama Empoli.  Ci sarà tempo e modo di pensare al futuro".

BILANCIO

Possibile invece tracciare un bilancio. E scegliere anche la parata più bella. "Senza il supporto della difesa tutto è più difficile quindi devo rendere merito al lavoro di tutti. Se dovessi scegliere il miglior intervento da quando indosso questa maglia ho pochi dubbi. Nella scorsa stagione, su Chiesa allo Stadium. In questa invece, quella su Banda contro il Lecce".

Vicario: “Orgoglioso di essere rimasto a Empoli, il gruppo è legato a Zanetti ci toglieremo soddisfazioni” - immagine 1

PROSPETTIVE

La squadra ha già assorbito la sconfitta contro il Milan, sebbene sia stata molto amara: "Abbiamo giocato una grande partita, ma ci è mancato quel quid di fortuna e concentrazione necessaria a fare punti. Abbiamo già analizzato gli errori e la squadra è concentratissima in vista della sfida con il Torino. Dobbiamo andare a giocaci la partita senza rinunciare alla nostra identità. Una squadra umile, ma ambiziosa. Ho visto un gruppo di ragazzo molto unito e motivato che riesce a lavorare in grande armonia. Siamo legatissimi a Zanetti e credo che insieme ci toglieremo grandi soddisfazioni".