Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Verratti racconta il suo lockdown: “Mi alleno di più di quanto facessi prima del virus! Ma mi mancano i miei compagni di squadra…”

I calciatori passano talmente tanto tempo con i compagni di squadra, tra allenamenti, partite e trasferte, che ovviamente si sviluppano dei rapporti che vanno al di là di quello "lavorativo". Quindi l'isolamento significa per molti non poter...

Redazione Il Posticipo

Colleghi, ma anche amici. I calciatori passano talmente tanto tempo con i compagni di squadra, tra allenamenti, partite e trasferte, che ovviamente si sviluppano dei rapporti che vanno al di là di quello "lavorativo". Quindi l'isolamento significa per molti non poter vedere amici con cui fino a poche settimane fa si condivideva la quotidianità forse più di quanto si faccia con la famiglia. Lo spiega benissimo Marco Verratti, che a LeParisien racconta il suo lockdown, spiegando cosa gli manchi di più in questo momento.

ALLENAMENTO - “Io sto bene, va tutto bene. L'isolamento è duro per tutti, ma cerco di trovare il lato positivo, che è stare un po' di più del solito con la mia fagmiali. E cerco di fare cose che prima non facevo molto spesso". Come...allenarsi. L'azzurro racconta che forse in questo momento si sta allenando di più o meglio di quanto faccia solitamente, quando la stagione non regala mai un attimo di pausa. “Sto lavorando tutti i giorni. Anzi, forse mi alleno un po' di più di quanto facessi prima! Prima, con le partite, non avevamo così tanto tempo per allenarci o per riprenderci quando avevamo piccoli infortuni"

AMICI - Il problema però è che a Verratti...mancano gli amici. Al PSG, nonostante si parli spesso di gruppi all'interno dello spogliatoio, nelle settimane precedenti allo stop sembrava esserci un'ottima atmosfera, soprattutto dopo aver battuto il Borussia Dortmund negli ottavi di finale di Champions League. Normale dunque che il centrocampista tenti di mettersi in contatto con i suoi compagni di squadra. “Tra compagni di squadra parliamo parecchio, ci teniamo informati, condividiamo notizie. È normale, siamo abituati a vederci tutti i giorni. È vero che l'allenamento è una routine, ma per noi è anche trascorrere le giornate tra amici. Ed è una cosa che mi manca molto adesso". Un altro piccolo problema che nessuno si aspettava di dover affrontare...