Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Venezia, la stellina Busio saluta Kansas City: “È un momento di grande orgoglio per me e la mia famiglia”

VENICE, ITALY - MAY 27: Players Venezia FC  celebrate being promoted to Serie A after the Serie B Playoffs Final match between Venezia FC and AS Cittadella at Stadio Pier Luigi Penzo on May 27, 2021 in Venice, Italy. (Photo by Nicolo Zangirolami/Getty Images)

Il calciatore italo-americano ha deciso di fare il grande salto verso il campionato tricolore, grazie al Venezia che lo ha acquistato dallo Sporting Kansas City. E proprio al sito ufficiale del suo ormai ex club, ha deciso di lasciare un messaggio.

Redazione Il Posticipo

MLS chiama Italia. Un qualcosa che di recente sta succedendo con una certa frequenza, come dimostra l'arrivo di Reynolds alla Roma e di Tessmann al Venezia. Ma stavolta a sbarcare in Serie A è...un italiano e anche uno di cui si dice un gran bene. Gianluca Busio, classe 2002, è nato a Greensboro, North Carolina, ma è italianissimo, come suo padre. Ad appena 19 anni il centrocampista è già stato considerando una delle stelle nascenti della lega nordamericana e ha fatto parlare di sè anche nel Vecchio Continente. Il calciatore, quindi, ha deciso di fare il grande salto verso il campionato tricolore, grazie al Venezia che lo ha acquistato dallo Sporting Kansas City.

SALUTI - E proprio al sito ufficiale del suo ormai ex club, il centrocampista ha deciso di lasciare un messaggio. "Questo è un momento di grande orgoglio per me e la mia famiglia. Vorrei ringraziare tutti coloro che lo hanno reso possibile, in particolare tutte le persone dello Sporting KC che mi hanno aiutato a diventare il giocatore e la persona che sono oggi. Lo Sporting avrà sempre un posto speciale nel mio cuore e sono grado ti aver iniziato la mia carriera in un club così straordinario. Le persone, i tifosi, la città: tutto a Kansas City era perfetto e mi è sempre sembrato di essere a casa. Questo è il passo successivo per la mia carriera e sono davvero entusiasta di approdare al Venezia".

NAZIONALE - Anche se in fondo era solo questione di tempo affinchè qualcosa del genere accadesse. Lo scorso anno si è parlato di un'offerta da quattro milioni di dollari da parte della Fiorentina (che non per niente è un altro club con una proprietà italo-americana), rifiutata però dallo Sporting. E anche della possibilità di vederlo in futuro in azzurro, considerando che al momento ha giocato con le giovanili statunitensi ma possiede ovviamente la cittadinanza tricolore. Lui dal canto suo ha spiegato neanche troppo tempo fa di voler entrare nel calcio europeo dalla porta principale, giocando in Champions League come il suo connazionale Tyler Adams, che ha cominciato dalla MLS e ora è titolare nel Lipsia. Ma ha raccontato anche che in Italia ha anche una squadra preferita: l'Inter, una passione ereditata da suo padre. Chissà che effetto potrebbe fargli a fine novembre giocare contro i nerazzurri...