Vela o…non Vela? Il messicano nega di aver contattato un transessuale

L’attaccante messicano Carlos Vela è su tutte le furie: una modella transessuale, su Twitter, ha postato un presunto screenshot di una conversazione tra i due in cui Vela la invitava a incontrarsi.

di Redazione Il Posticipo

I social network sono dei piacevoli strumenti per riempire i tempi morti o per restare in contatto con delle persone lontane. Ma se usati in maniera irresponsabile, potrebbero causare più di qualche problema. La cronaca negli ultimi anni ha rinnovato il proprio repertorio, aggiungendo parole come “cyber-bullismo” o “cyber-diffamazione”. E di quest’ultimo crimine, Carlos Vela accusa una modella transessuale, Alee Salinas, che ha pubblicato una chat con il calciatore.

DIFFAMAZIONE – Come riporta il Sun, secondo gli screenshot dei dialoghi pubblicati su Twitter dalla Salinas, Carlos Vela avrebbe invitato la ragazza ad un incontro privato in Messico, a Guadalajara. Nella conversazione, di cui sono state catturate le schermate, la modella rifiuta il calciatore in quanto si è detta non interessata ad incontrarsi con un uomo sposato e con un figlio. La situazione diventa abbastanza imbarazzante sul web, ma molte persone corrono in supporto di Vela, lo difendono a spada tratta nei commenti, fino a quando lo stesso atleta prende in mano la situazione e la tastiera.

LA RISPOSTA – Vela ha prontamente risposto, avvalendosi dello stesso social media, e in un lungo post non solo nega di aver intrattenuto tale conversazione con la Salinas, ma rincara la dose, accusando la modella di diffamazione e soprattutto di cercare di costruirsi un’immagine sulle spalle di un personaggio pubblico. L’ex giocatore di Arsenal e Real Sociedad, passato in estate ai Los Angeles Galaxy, precisa di portare rispetto per le preferenze religiose, politiche o personali di tutti, ma di non essere disposto a subire ricatti.

ALTRE CONFERME – Tra l’altro, come per suggellare la falsità della proposta di incontrare la modella in Messico, ha spiegato che in ottemperanza dei propri doveri con la squadra di club non ha potuto rispondere a una convocazione della nazionale messicana. L’attaccante dei Galaxy, alla fine del post, sembra rasserenarsi dopo lo sfogo: “Ho una famiglia meravigliosa e nessuno riuscirà a danneggiarmi”. Vela è infatti sposato con la giornalista spagnola Saioa Canibano, con la quale ha un figlio di nome Romeo. Basterà a convincere tutti che in effetti non c’è stato nulla? Chissà…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy