Varane: “CR7 è straordinario mi ha insegnato moltissimo. Che pressione a Madrid, a volte insostenibile…”

Varane: “CR7 è straordinario mi ha insegnato moltissimo. Che pressione a Madrid, a volte insostenibile…”

In una intervista concessa a Onze Mondial, il centrale del Real Madrid ripercorre per intero la propria carriera.

di Redazione Il Posticipo

Varane a 360 gradi. In una intervista concessa a Onze Mondial, il centrale del Real Madrid ripercorre per intero la propria carriera. Da quando, da ragazzino, gli dicevano che non fosse nulla di speciale sino all’esperienza al Real. E c’è spazio anche per parlare di Europeo e Cristiano Ronaldo…

MADRID – L’esperienza a Madrid lo ha fatto maturare, complice una pressione a volte complicata da gestire. “Ogni giorno ci stanno addosso giornali, televisori, radio. E quanto accade a Madrid ha spesso ripercussioni in tutto il mondo. Anche la pressione dei tifosi è enorme: i tifosi sono estremamente esigenti. Vincere è bene, ma non è mai abbastanza, puoi sempre migliorare dal punto di vista del gioco. Un pareggio è vissuto come una catastrofe.  È un livello di standard superiore a qualsiasi club. Non tutti i giocatori possono convivere con questo. Ho visto giocatori che non lo sopportano”

EUROPEO – Il momento più complicato della sua carriera comunque non è stato vissuto a Madrid: “Credo sia quando ho perso il campionato europeo a causa dell’infortunio. Lo stavamo preparando da due anni, fino al 2018 si è trasformato in una sorta di ossessione. Un Europeo nel tuo paese non lo rigiochi più”. Quella edizione fu vinta dal Portogallo di Cristiano Ronaldo. “Di Cristiano ho solo ricordi incredibili, ha costruito qualcosa di incredibile. Rende qualsiasi impresa qualcosa di normale. Non ho molte parole per descriverlo, è un grandissimo. Mi ha insegnato moltissimo e stupito… altrettanto. Molte volte mi sono detto quanto fosse forte”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy