Van Ginkel, fine del calvario: l’ex milanista di nuovo in campo dopo 32 mesi (ma il suo PSV perde)

L’olandese, che ha passato anche un periodo in prestito al Milan, è arrivato al Chelsea dal Vitesse nel 2013 per otto milioni di euro e al momento attuale è praticamente costato ai Blues…due milioni di euro a partita. Per lui tanti infortuni e parecchi prestiti. Ma ora il suo calvario sembra essere terminato

di Redazione Il Posticipo

Otto anni in un club, appena quattro partite, di cui una sola da titolare. Va da sè che, a meno che non si parli di un secondo portiere, c’è qualcosa che non quadra. Eppure è la storia di Marco van Ginkel. L’olandese, che ha passato anche un periodo in prestito al Milan, è arrivato al Chelsea dal Vitesse nel 2013 per otto milioni di euro e al momento attuale è praticamente costato ai Blues…due milioni di euro a partita. Per lui tanti infortuni e parecchi prestiti, non ultimo quello al PSV Eindhoven con cui nella stagione 2017/18 ha vinto l’Eredivisie da protagonista. Segnale che forse il tulipano così scarso non è.

FIDUCIA – Di certo però è uno che si infortuna facilmente e infatti nelle ultime due annate, passate al Chelsea, il campo non lo ha visto mai dato l’ennesimo grave problema al ginocchio. Eppure, per qualche motivo, a Stamford Bridge in lui continuano a crederci, al punto che nonostante i tanti, tantissimi contrattempi fisici, il club inglese gli ha rinnovato il contratto nello scorso giugno nonostante non veda il campo con la maglia dei Blues ormai dalla stagione 2013/14. E per aiutarlo a recuperare, Abramovich e soci lo hanno spedito per l’ennesima volta a Eindhoven, luogo in cui evidentemente l’olandese si sente a suo agio e riesce a esprimere tutto il suo valore senza troppi impedimenti dal punto di vista fisico. E infatti, come da copione, il…miracolo c’è stato.

RITORNO – Come riporta Goal, dopo 32 mesi dall’ultima presenza, è sceso in campo subentrando nella sconfitta del PSV contro l’AZ. Un evento così importante che…persino il Chelsea ci ha fatto un post sui suoi social. Per Van Ginkel un vero e proprio sollievo, come ha spiegato nelle dichiarazioni postpartita a NOS: “Sono molto orgoglioso dei miei primi minuti dopo così tanto tempo. Sono stato fuori a lungo, ho fatto tante operazioni, non potevo giocare, quindi sono felice di essere tornato. Ovviamente è stato un periodo complicato, ho avuto molti momenti positivi ma quelli negativi forse sono stati anche di più. È stato complicato, anche dal punto di vista mentale, mi passavano tante cose per la testa. Quindi è bellissimo essere tornato in campo, anche se per pochi minuti e in occasione di una sconfitta”. Ma ora che le cose vanno meglio, per riassaporare una vittoria ci sarà certamente tempo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy