Van Gaal spara a zero sullo United: “Nel derby sembravano la servitù dei giocatori del City. E non licenziano ancora Solskjaer perchè…”

Mai fare arrabbiare Louis Van Gaal. L’ex allenatore olandese, si sa, ha un carattere particolare. E anche con le sue ex squadre, l’ex tecnico di Ajax, Barça, Bayern e Manchester United non è mai troppo tenero, come dimostrano le sue ultime dichiarazioni sui Red Devils…

di Redazione Il Posticipo

Mai fare arrabbiare Louis Van Gaal. L’ex allenatore olandese, si sa, ha un carattere particolare. Per informazioni, chiedere a Van Persie, che al mondiale 2014 si è beccato…uno schiaffone per aver giocato coi crampi. Ma anche con le sue ex squadre, l’ex tecnico di Ajax, Barça, Bayern e Manchester United non è mai troppo tenero. E infatti, in un’intervista al Daily Mirror, se la prende proprio con i Red Devils, L’avventura dell’olandese a Old Trafford è stata piena di alti e bassi, due stagioni in cui l’allenatore ha…litigato un po’ con tutti e ha portato scarsi risultati. Per lui un quarto e un quinto posto in Premier League, un’eliminazione ai gironi di Champions League, una FA Cup vinta e poi…l’esonero.

SOLSKJAER – In ogni caso, meglio della gestione attuale, di cui Van Gaal non sembra per nulla essere un fan. E se Ole Gunnar Solskjaer è ancora sulla panchina del Manchester United, spiega l’olandese, deve ringraziare il fatto di essere un ex calciatore del club. Il che, almeno a sentire il buon Louis, gli permetterà di arrivare almeno a fine stagione nonostante risultati per nulla soddisfacenti. “Solskjaer è un ex calciatore, quindi non lo licenzieranno con la stessa velocità con cui avrebbero fatto con qualcun altro. Lo United difficilmente esonera un tecnico nel bel mezzo della stagione, specialmente se è Solskjaer. Leggo parecchie cose sui giornali riguardo al suo futuro, ma con me hanno aspettato la fine della stagione per cacciarmi, quindi credo che possa accadere anche a lui”.

SERVITÙ – Van Gaal però ne ha anche per i giocatori. Al punto che, nonostante un rapporto tutto fuorchè idilliaco con Guardiola, ripensando all’ultimo derby di Manchester (finito 0-0) preferisce fare i complimenti al suo rivale, piuttosto che alla sua ex squadra. “Tutto quello che ha fatto il Manchester United è stato difendere con dieci uomini. Tutti sanno qual è il mio rapporto con Pep Guardiola, che è arrabbiato con me perchè l’ho sfidato nel mio ultimo libro. Eppure mi è piaciuto più vedere il City che lo United, i Red Devils non hanno fatto altro che difendere e ripartire in contropiede, mettendo in avanti un paio di giocatori in grado di fare i 100 metri in 9 secondi. Cos’è, puntavano al record del mondo? Nel derby, quelli dello United hanno giocato come se fossero la servitù del City”. Insomma, come sempre…una buona parola per tutti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy