Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Van Gaal attacca: “Ci sono club che usano la crisi del coronavirus per i propri interessi personali…”

Le dichiarazioni di Marc Overmars scuotono il calcio olandese e causano una reazione importante. Il direttore sportivo dell'Ajax vorrebbe chiudere qui la stagione, ma l'ex tecnico della nazionale olandese tuona

Redazione Il Posticipo

Le dichiarazioni di Marc Overmars scuotono il calcio olandese e causano una reazione importante. Il direttore sportivo dell'Ajax ha attaccato la UEFA e la federazione olandese, sostenendo che bisogna fermare il calcio finchè il Covid-19 non sarà debellato. Il che, visto l'esempio del Belgio, potrebbe significare anche che i verdetti vengano decisi a tavolino. Ma Louis van Gaal non ci sta. L'ex tecnico della nazionale olandese tuona, parlando all'AlgemeenDagblad, contro chi vorrebbe far terminare la stagione e magari mantenere anche i risultati raggiunti finora...

VINCITORE IN CAMPO - "Nello sport il vincitore si dichiara in campo. E chi è che non vuole giocare? Guarda un po', le squadre che al momento sono qualificate per le coppe, tranne il Feyenoord, e quelle che sono in zona retrocessione. Utilizzano la crisi del coronavirus per i propri interessi personali, ma lo fanno passare come una preoccupazione per la salute pubblica. E io non posso accettare una cosa del genere". Una presa di posizione forte, che sembra una risposta diretta alle dichiarazioni di Overmars. Anche perchè questo potrebbe significare congelare le posizioni attuali, con una situazione ancora tutta da decidere sul campo. Qualcosa che Van Gaal non accetta.

MERCATO - "Non è possibile che dopo 25 partite si faccia una regola per cui l'Ajax diventa campione. L'AZ Alkmaar ha lo stesso numero di punti e siamo solo a tre quarti di stagione. E questo non conta nulla? Non ha senso". Da questo punto di vista, le decisioni delle federazioni internazionale aiutano. "La UEFA e la FIFA sono disposte a cambiare le regole e a offrire margini di manovra. Bene, cominciamo a lavorare assieme. E poi si potrà ampliare un po' la prossima stagione, con più partite infrasettimanali". Una situazione, quella causata dal Covid-19, che colpirà anche il mercato secondo l'olandese. "Non credo che vedremo trasferimenti da più di 100 milioni di euro". Intanto, chissà quando si faranno acquisti e cessioni...