calcio

Van der Vaart: “Isco è il migliore al mondo, se non gioca lui me ne vado a casa…”

(Photo by Erwin Spek/Soccrates/Getty Images)

L'olandese ha appeso gli scarpini al chiodo, ma guarda ancora al Real Madrid con interesse e soprattutto difende lo spagnolo messo nell'angolino dal tecnico Santiago Solari. Se non gioca uno come lui, chi dovrebbe giocare?

Redazione Il Posticipo

Conosce il Bernabeu e ha giocato nella sua posizione: al momento chi meglio di Rafael Van der Vaart può capire che cosa sta passando Isco? L'ex trequartista olandese, che ha indossato la maglia dei Blancos tra il 2008 e il 2010, sa che cosa significhi giocare con la pressione dei tifosi del Real e che cosa possa scattare nella testa di un giocatore quando a Madrid le cose girano nel verso sbagliato. Le difficoltà dei campioni d'Europa in carica potrebbero clamorosamente dare una mano alla Juventus. Che, col Manchester City, ironia della sorte, è una delle squadre più interessate... a Isco!

"TUTTI A CASA" - Van der Vaart capisce Isco perché conosce il pubblico del Santiago Bernabeu, come raccontato ai microfoni di Marca: "La pressione sul Real Madrid è folle. Quando vinci una partita sei il migliore al mondo, quando perdi sei il peggiore. Ho dovuto vissuto sulla mia pelle l'Alcorconazo, quando siamo stati eliminati dall'Alcorcon in Coppa del Re, ed è stata la settimana peggiore della mia vita. Però devi imparare a convivere con quella pressione". Ma se Isco potrebbe dare qualcosa in più, chi sta sbagliando al momento... è Solari! Van der Vaart non ha dubbi in questo senso: "Isco è il miglior giocatore del mondo. Quando gioca il Real, guardo se parte titolare. Se non è così, me ne vado a casa".

JUVENTUS FAVORITA - Vista la situazione chi potrebbe rincasare dall'Europa prima del previsto, soprattutto dopo i successi delle scorse stagioni, è proprio il Real, anche se l'olandese sembra confidare sui Blancos: "Hanno perso Cristiano e Zidane, ma sicuramente finiranno bene la stagione e vinceranno anche qualcos'altro oltre al Mondiale per Club". Alla fine del calo del Real potrebbe beneficiarne la Juve, il club che cerca Isco da un po' di tempo e che da qualche mese ha acquistato CR7: "In Champions chi ha Cristiano è sempre il favorito perché lui rende i suoi compagni migliori. Gli dai una palla e sai che può segnare, è una garanzia di successo". Solari è avvisato.