Valverde, ancora una promessa: “Non ci sarà un’altra serata come Anfield…”

Valverde, ancora una promessa: “Non ci sarà un’altra serata come Anfield…”

Poche ore al ritorno della Champions League. Occhi puntati sul Barcellona, che viene da due eliminazioni consecutive, entrambe le volte subendo una rimonta incredibile.

di Redazione Il Posticipo

Barcellona, vietato sbagliare. O perlomeno, basta figuracce.  Dopo due anni in cui i Campioni di Spagna hanno abbandonato la competizione nel peggior modo possibile, in Catalogna sognano di tornare sul tetto d’Europa. Ultima volta nel 2015.  Da allora, la coppa dalle grandi orecchie è sempre scivolata via. Impossibile, soprattutto per Valverde, sbagliare ancora. Il fallimento non è contemplato.

BARCELLONA – Eliminato per due anni consecutivi, prima nei quarti e poi  in semifinale, entrambe le volte subendo un’incredibile rimonta nella gara di ritorno. L’ultima volta è stato il Liverpool che ha persino “migliorato” il quarto di finale gettato alle ortiche nel 2018 contro una Roma straordinaria. Valverde guarda avanti: “Anfield è il passato, domani è il futuro. Il bello del calcio è che ti dà sempre una nuova possibilità, sta a te coglierla”. Parole di Valverde, nella conferenza stampa alla vigilia della gara contro il  Borussia Dortmund, raccolte da Sport: “Lo abbiamo detto tante volte: un giornata storta ti elimina dalla Champions. L’anno scorso abbiamo vinto otto o nove partite, pareggiate tre o quattro e persa solamente una. Eppure non siamo arrivati in finale”. Anche due anni prima, se è per questo. L’analisi comunque non fa una piega, se non fosse che le sconfitte sono arrivate nella gare più importante dell’anno.

FUTURO – L’eliminazione contro il Liverpool, comunque, non cancella il fatto che il Barcellona, anche l’anno scorso, era indiscutibilmente la squadra da battere. Quest’anno la musica non cambia, nonostante un Messi non ancora al meglio della condizione: “Decideremo domani se Messi giocherà. Sta terminando gli allenamenti molto bene, e i piccoli dolori stanno uscendo dalla sua testa; è migliorato molto”. Andare a giocare contro il Borussia Dortmund, fuori casa, non è certo semplice, e senza Messi le difficoltà si moltiplicano. Quest’anno, però, Valverde non può proprio sbagliare: rimanere sulla panchina blaugrana dopo due eliminazioni con rimonta è un miracolo. Dovesse succedere una terza volta, difficilmente potrà raccontarla da allenatore del Barcellona.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy