Valdano cambia idea su CR7: “Al Real nessuno ha il talento del goleador, Cristiano era il migliore di sempre”

L’ex attaccante argentino ha ovviamente discusso parecchio del “suo” Real Madrid, di cui è stato calciatore, allenatore e dirigente. Nessuno meglio di El Poeta può dunque analizzare la situazione dei Blancos.

di Redazione Il Posticipo

Chiedete e vi sarà risposto. Jorge Valdano non è esattamente una persona con parecchi peli sulla lingua ed è sempre pronto a dire la sua riguardo quello che succede nel mondo del calcio. Opinioni spesso anche molto impopolari, ma quando parla il campione del mondo 1986 sempre meglio ascoltare con attenzione. E nella trasmissione “El Transistor” sulle frequenze di Onda Cero, l’ex attaccante argentino ha ovviamente discusso parecchio del “suo” Real Madrid, di cui è stato calciatore, allenatore e dirigente. Nessuno meglio di El Poeta può dunque analizzare la situazione dei Blancos.

GOL E CR7 – Quattro partite senza vincere e, soprattutto, senza segnare. Il problema sta in attacco? Secondo chi di gol se ne intende, evidentemente sì. “Il talento di un goleador è particolare, tanto quanto quello di un portiere. O ce l’hai o non ce l’hai. E nel Real Madrid nessuno ce l’ha“. Persino Benzema, che pure in carriera ha sempre segnato molto? Non per Valdano, che poi tocca immediatamente il tasto dolente. Un goleador vero i Blancos ce lo avevano, ma ora…non c’è più. “Nel Real Madrid c’era un calciatore che faceva del gol la sua ragione di vita, ma ora non c’è più. Con Cristiano Ronaldo il Real ha perso il più grande goleador della sua storia“. Il complimento per CR7…è pesante, anche considerando che alla notizia dell’addio del portoghese Valdano aveva chiosato che “ci perde più lui che il Real”. Ora non sembra più così…

LOPETEGUI – Senza gol, ma anche senza vittorie, nonostante la Liga quest’anno sembri un po’ frenare. Colpa dell’allenatore? Per Valdano il problema è di squadra e di mentalità. “Il problema più grave in questo momento è la mancanza di fiducia. Alcuni calciatori non osano, non prendono rischi“. E Lopetegui rischia la panchina? Forse, ma non è detto che sia la soluzione. “Licenziare un tecnico è sempre un problema, crea confusione. Credo che Lopetegui sia in grado di scuotere questa squadra. Ma deve trovare continuità. In un gioco abitudinario come il calcio, è l’elemento fondamentale“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy