Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

United, una valanga di critiche per il troppo turnover: “Mandano la squadra B, dovrebbero togliergli 6 punti!”

Il recupero del match con il Liverpool costringe lo United a giocare sei volte in diciassette giorni e Solskjaer fa turnover. Un po' troppo ampio, però, almeno per chi pensa che così facendo i Red Devils stiano falsando la corsa Champions...

Redazione Il Posticipo

Il finale di una stagione non è mai una cosa tranquilla, soprattutto per chi si gioca qualcosa: un titolo, la partecipazione alle coppe o la permanenza nella propria serie. Ci sono però squadre che arrivano alle ultime partite con una certa rilassatezza, figlia di obiettivi già raggiunti. Logico dunque che a quel punto si comincino a schierare le seconde linee, con il rischio però di far arrabbiare tutti quelli che vengono sfavoriti da una decisione del genere. E in Premier League scoppia il caso Manchester United. I Red Devils contro il Leicester hanno mandato in campo dieci calciatori diversi rispetto alla partita precedente, tra cui alcuni giovanissimi. E le avversarie delle Foxes per la corsa alla Champions League si lamentano eccome.

SQUADRA B - Solskjaer, dal canto suo, aveva avvisato tutti. Il recupero del match con il Liverpool, saltato per le intemperanze dei tifosi, costringe lo United a giocare sei volte in diciassette giorni e dal match precedente erano passate appena 48 ore. Dunque, larghissimo turnover, anche perchè a breve si rigioca, stavolta proprio i Reds. Ma l'ex Manchester City Trevor Sinclair, parlando a TalkSPORT, non ci sta e accusa i Red Devils di falsare il campionato, chiedendo punizioni esemplari. "Non voglio mancare di rispetto a chi ha giocato stasera, ma hanno fatto 10 cambi, questa è la squadra B. Credo che sia una mancanza di rispetto e ha conseguenze sulla lotta ai primi quattro posti".

 (Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

SEI PUNTI - Certo, le tante partite in pochi giorni sono un problema reale. Ma per Sinclair, lo United sta pagando colpe sue, ovvero il non aver impedito il caos a Old Trafford nel giorno del match rimandato col Liverpool. "Perchè la polizia e il club non hanno fatto nulla per salvaguardare lo stadio? E adesso ci sono squadre che rischiano di rimanere fuori dalla Champions per un mancato comportamento corretto da parte dello United". A questo punto, chiosa l'ex City, ci vorrebbe una penalizzazione. E di quelle pesanti: "Credo che il Manchester United dovrebbe essere punito. E tre punti non bastano, perchè non cambierebbero le cose. Per la squadra che hanno schierato con il Leicester e per non aver salvaguardato il loro stadio, dovrebbero togliergliene sei". Ovvero, quelli che spedirebbero la squadra di Solskjaer in piena bagarre Champions. E la polemica...è servita!