Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

United, si pensa a un nuovo Old Trafford da 80mila spettatori

United, si pensa a un nuovo Old Trafford da 80mila spettatori - immagine 1

I red devils hanno aperto un tavolo di studio sulla possibilità di una importante riqualificazione

Redazione Il Posticipo

Il Manchester United studia la fattibilità del progetto di un nuovo stadio. Come riportato dalla BBC, i red devils hanno aperto un tavolo di studio sulla possibilità di una importante riqualificazione dell'Old Trafford che potrebbe aumentare la capacità a oltre 80.000 spettatori. Si è individuata anche l'area dove intervenire: lo stand di Sir Bobby Charlton.

STUDIO  - Secondo quanto appreso oltremanica si sono già tenuti i primi incontri. Il co-presidente dello United Joel Glazer è a conoscenza dei problemi, emersi durante una riunione del Forum dei fan il 24 settembre quando, all'ordine del giorno, vi era la voce  "lavori di pianificazione iniziale" per la riqualificazione dell'Old Trafford e del campo di allenamento di Carrington del club. Lo United è desideroso di esplorare diverse idee per migliorare l'intera impronta intorno allo stadio, inclusa la tribuna sud, che è stata ribattezzata in onore dell'ex giocatore Charlton nel 2016. La discussione sulla riqualificazione di quella parte del terreno si lega anche allo sviluppo metropolitano, considerando la presenza della stazione e di altre abitazioni nei press del settore. Ulteriori lavori includerebbero anche il lavoro per migliorare i media e le strutture di trasmissione, oltre a ulteriori aree di ospitalità, considerate essenziali per rendere il progetto finanziariamente sostenibile.

United, si pensa a un nuovo Old Trafford da 80mila spettatori - immagine 1

CONCORRRENZA  - La decisione è figlia anche dei movimenti della concorrenza. Attualmente il teatro dei sogni è il più grande stadio di club con una capienza di  74.140, ma nel suo insieme è immutato dal 2006, data del suo ultimo intervento di sviluppo significativo dal 2006. Da allora, il Manchester City, l'Arsenal e, più recentemente, il Tottenham si sono trasferiti in nuovi stadi. Il Liverpool è in procinto di modernizzare Anfield, dopo aver completato importanti lavori nel 2016 e ha in programma di aumentare la capacità dell'estremità del terreno di Anfield Road in tempo per la stagione 2023-24. Il Chelsea ha invece per adesso accantonato un massiccio piano di espansione per Stamford Bridge a seguito dello stallo politico che ha impedito al proprietario Roman Abramovich di partecipare alle partite a causa di problemi di visto dal 2018, mentre l'Everton ha iniziato a lavorare su uno stadio da 52.888 posti che dovrebbe aprire nel 2024-25.