Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

United, senti Schmeichel: “Dispiaciuto per Ole, qualcosa non va nel club serve un progetto a lungo termine”

GOTHENBURG, SWEDEN - JUNE 22:  Peter Schmeichel of Denmark celebrates victory with his team-mates in the penalty shoot-out to send Denmark into the final during the UEFA European Championships 1992 Semi-Final between Netherlands and Denmark held at the Ullevi Stadium on June 22, 1992 in Gothenburg, Sweden. (Photo by Simon Bruty/Allsport/Getty Images)

Si chiude l’era Solskjaer, con grande sollievo dei tifosi del Manchester che ne auspicavano da tempo l’addio, ma con grande rammarico di un ex compagno di squadra dell’ormai ex tecnico dello United. Peter Schmeichel ha parlato a...

Redazione Il Posticipo

Si chiude l'era Solskjaer, con grande sollievo dei tifosi del Manchester che ne auspicavano da tempo l'addio, ma con grande rammarico di un ex compagno di squadra dell'ormai ex tecnico dello United. Peter Schmeichel ha parlato a skysports dell'esonero dell'allenatore norvegese prendendo di mira più la mancanza di programmazione del club che i risultati di Solskjaer.

CONTINUITA' - Il portiere danese, una delle icone del club, ritiene che il Manchester United debba lavorare sulla progettualità prima di andare a caccia di titoli e top players. "Questo è un giorno molto, molto triste. È la quarta volta [da quando Sir Alex Ferguson se n'è andato che lo United si trova a licenziare un allenatore. Chiaramente qualcosa non sta andando bene al club, quindi speriamo che per la prossima volta, la quinta possano organizzare meglio il club e far entrare la persona giusta. Sono davvero dispiaciuto per Ole perché penso che abbia fatto davvero un buon lavoro. Ha dovuto affrontare molti problemi e lavorare con una squadra molto grande che non ha scelto. Si è ritrovato alla guida di un club cercando di organizzarlo Purtroppo nel calcio moderno non è concesso molto tempo. Posso solo sperare che Ole si riprenda presto e stia bene, era sulla buona strada sino all'inizio di questo campionato".

GOTHENBURG, SWEDEN - JUNE 22:  Peter Schmeichel of Denmark celebrates victory with his team-mates in the penalty shoot-out to send Denmark into the final during the UEFA European Championships 1992 Semi-Final between Netherlands and Denmark held at the Ullevi Stadium on June 22, 1992 in Gothenburg, Sweden. (Photo by Simon Bruty/Allsport/Getty Images)

PROSPETTIVE - Schmeichel si è poi soffermato sulle prospettive del club analizzando anche in modo piuttosto severo lo scenario. "Il Manchester United deve tornare ad essere un club vincente, non mi piace l'idea di un allenatore che arriva, vince un trofeo e lascia due anni dopo. Serve qualcuno che possa rendere la squadra competitiva sia per la Champions che per la Premier League, senza che ogni anno si debba ricostruire il club dall'inizio. Mi aspetto un tecnico che sposi un progetto a lunga scadenza, capace di lavorare anche per il futuro e non perda l'occhio l'Academy, un allenatore che sia capace di inserire elementi in prima squadra e sia anche circondato da uno staff capace di scegliere i migliori giocatori sul mercato, ma che abbiano il DNA da Manchester United".