Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

United, mezzo miliardo di euro di passivo: il club perde due milioni a settimana

United, mezzo miliardo di euro di passivo: il club perde due milioni a settimana - immagine 1
I diavoli rossi hanno numeri... da profondo rosso.

Redazione Il Posticipo

I diavoli rossi hanno numeri... da profondo rosso. Lo dimostrano i conti del Manchester United, pubblicati questo giovedì, e in cui si riflettono perdite nette per 115,5 milioni di sterline (132 milioni di euro con il cambio attuale) la scorsa stagione, 2021-2022 . Dopo questo ulteriore saldo negativo  l'indebitamento netto della squadra è cresciuto fino a 514,9 milioni di sterline (590 milioni di euro).

PASSIVO

Come riportato da AS, ciò rappresenta un aumento del 22,7% rispetto all'anno precedente, quando l'indebitamento finanziario netto era di 419,5 milioni di sterline (481 milioni di euro). Pertanto, la cattiva salute finanziaria dello United è peggiorata e il COVID continua a essere uno dei motivi principali per cui ha portato a perdite di oltre 200 milioni di sterline (230 milioni di euro) nelle ultime campagne. Brutte notizie, dunque, per gli investitori dei red devils: non serve una laurea in economia per stabilire che dalla scorsa stagione il club ha perso circa 2 milioni di sterline a settimana (2,3 milioni di euro).

MONTE INGAGGI

Una situazione che ha contribuito anche all'aumento della spesa per gli stipendi dei giocatori con l'arrivo di Cristiano Ronaldo, Jadon Sancho o Raphael Varane. Con tutti questi acquisti, la "bolletta" salariale dello United è cresciuta fino a 692,6 milioni di sterline (794 milioni di euro), o, ciò che è lo stesso, è aumentata di 154,2 milioni di sterline (177 milioni di euro). A questo si aggiungono, inoltre, spese straordinarie come le liquidazioni per Solskjaer e Rangnick. Un'altra riflessione che la crisi sportiva del momento ha finito per tradurre in risultati finanziari.

United, mezzo miliardo di euro di passivo: il club perde due milioni a settimana- immagine 2

FRENO

Il bilancio ovviamente avrà delle ripercussioni anche sul mercato. Nella finestra di mercato, lo United dovrà per forza di cose liberarsi degli esuberi prima di ingaggiare nuovi calciatori. John Murtough, direttore dello United, ha incontrato giovedì gli azionisti del club e ha spiegato la situazione.  "In generale, siamo in anticipo sui nostri piani in termini di ingaggio di calciatori programmati all'inizio dell'estate e non prevediamo lo stesso livello di attività nelle finestre future". Tradotto. Ten Hag dovrà accontentarsi. Lo United dovrà concentrarsi sulla riduzione dei suoi problemi di deficit.