United, il caos arriva anche in tribuna: Woodward discute con Ferguson e i tifosi ne vogliono la testa

United, il caos arriva anche in tribuna: Woodward discute con Ferguson e i tifosi ne vogliono la testa

La tensione in casa United si taglia davvero con il coltello. E il vicepresidente Woodward, l’avversario storico di Mourinho, potrebbe aver segnato la propria condanna, lavorativamente parlando. Il dirigente ha infatti avuto una pessima idea: litigare con Sir Alex!

di Redazione Il Posticipo

La tensione in casa United si taglia davvero con il coltello. E se dalle parti di Old Trafford ci si chiede se essere felici o no del punto conquistato fuori casa contro lo Sheffield United (da 2-0 a 2-3, per poi subire il pareggio a tempo scaduto), di certo le cose non vanno benissimo in tribuna. La dirigenza, sempre più sotto il fuoco incrociato delle critiche, mostra segni di nervosismo evidente. Il protagonista assoluto è il vicepresidente Woodward, l’avversario storico di Mourinho quando allenava lo United. Un personaggio che da quelle parti non è mai stato molto amato, ma che potrebbe aver segnato la propria condanna, lavorativamente parlando.

DISCUSSIONE – Come riporta il Daily Mail, infatti, Woodward è stato pizzicato dalle telecamere in tribuna mentre sembrava litigare con qualcuno nel palco riservato alla dirigenza dello United. Il problema però è che il vicepresidente stava discutendo animatamente…con Sir Alex Ferguson! Il quale, abbastanza noncurante del fatto che fino a qualche mese fa stava ancora subendo le conseguenze di una emorragia cerebrale, non si è lasciato sopraffare dalla rabbia di Woodward e sembra rispondere da par suo. Una scena che sintetizza perfettamente la situazione in casa Manchester United: un tutti contro tutti che si riflette nella confusione della squadra in campo, con Solskjaer che sembra non sapere dove mettere le mani.

TIFOSI – E i tifosi, neanche a dirlo, sono esplosi una volta di più. Anche perchè da quelle parti va davvero bene tutto, ma la regola numero uno è “mai toccare Sir Alex”. E se persino il tecnico che ha ricostruito la leggenda dello United ha da ridire su come è gestito il club, allora potrebbe voler dire che le tantissime critiche degli ultimi anni (proprio quelli seguiti all’addio di Ferguson) forse hanno qualche ragione di esistere. Di conseguenza, ancora più del solito, scatta l’hashtag #WoodwardOut, con uno schieramento pressochè unanime dalla parte dell’ex allenatore nella discussione. Che non si sa neanche che toni abbia avuto, ma che rischia di sconvolgere ancora di più la stagione già molto particolare dello United.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy