Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

United, Greenwood abbandonato dai tifosi…e dal merchandising: chi ha la sua maglia può cambiarla gratis

MANCHESTER, ENGLAND - JUNE 08: (EXCLUSIVE COVERAGE) Mason Greenwood of Manchester United in action during a first team training session at Aon Training Complex on June 08, 2020 in Manchester, England. (Photo by Matthew Peters/Manchester United via Getty Images)

Il calciatore dello United, dopo la denuncia della fidanzata, è stato arrestato per violenza e minacce ed è stato escluso da ogni attività della sua squadra. E i tifosi che hanno la sua maglia, ora possono cambiarla...grazie a un papà.

Redazione Il Posticipo

Continuano i problemi per Mason Greenwood. Il calciatore dello United, dopo la denuncia della fidanzata, è stato arrestato per violenza e minacce ed è stato escluso da ogni attività della sua squadra fino a che non sarà fatta luce sul caso che lo riguarda. Pian piano, tutti quelli che lo circondano si stanno defilando da lui. I compagni di squadra hanno smesso di seguirlo sui social, la casa che produce il celebre videogioco FIFA lo ha rimosso dalla rosa del Manchester United e il club ha smesso di vendere le maglie su cui compare il suo nome. Ma che succede a chi una maglia di Mason Greenwood già ce l'ha e vorrebbe cambiarla?

CAMBIO NOME - Fino a poche ore fa, nulla, nel senso che non c'erano decisioni da parte dello United riguardo casi del genere. Ma la denuncia al Sun di un genitore ha cambiato tutto. A inizio stagione, Westley Reilly quarantunenne di Chadderton, ha speso 135 sterline per comprare a suo figlio la maglia di Greenwood. Dopo le accuse che sono state fatte al calciatore, ha contattato il club per capire se c'era la possibilità di cambiare o di rimuovere il nome, ma ha spiegato di essersi sentito rispondere che non si poteva fare nulla, perchè la maglia era stata acquistata più di novanta giorni prima. "Mio figlio non vuole più il nome di Greenwood sulla maglia, che è di questa stagione, quindi non vedo perchè i 90 giorni debbano contare qualcosa", ha spiegato il tifoso al tabloid.

GRATIS - "Non sto chiedendo un rimborso o qualcosa del genere, non mi aspetto che lo facciano. Ma visto tutto quello che è successo, penso che dovrebbero permettere ai tifosi di cambiare il nome dietro la maglia senza farli pagare. Ci sono persone che non hanno la possibilità di comprare un'altra maglia, perché costa molto. Ci sono tifosi che comprano le maglie ogni anno, credo che in circostanze simili il cambio di nome dovrebbe essere permesso. Mi hanno detto che stanno monitorando la situazione, penso che il club debba poter fare qualcosa". E infatti, spiega il Sun, lo United ha confermato che il cambio sarà gratuito: chi ha una maglia di Greenwood, può riportarla agli store ufficiali e prenderla con un altro nome. Così, almeno per i supporter, questa brutta faccenda finirà bene...