calcio

United flop Champions, Mou attacca i suoi giocatori: “Non sono sorpreso”

(Photo by Jeroen Meuwsen/Soccrates/Getty Images)

Red Devils sconfitti malamente a Valencia e incapaci di vincere il girone approfittando del k.o. della Juventus con lo Young Boys. Il tecnico portoghese non ha risparmiato alcune frecciate alla squadra...

Redazione Il Posticipo

Male male. La vittoria col Fulham in Premier aveva illuso il Manchester United, andato a Valencia per provare a vincere la girone di Champions e uscito invece con le ossa rotte dal Mestalla, dove ci ha rimesso un altro pizzico di credibilità. La presenza di Pogba e Lukaku in campo dal primo minuto contro una squadra che è quindicesima nella Liga non ha sortito gli effetti sperati: il francese in particolare sembra aver mancato un'altra occasione per far cambiare idea a Mou sul suo conto. Quanto andato in scena a Valencia però sembra non aver sorpreso lo Special One, nonostante il campo abbia bocciato i giocatori scelti dal portoghese per una serata così cruciale. Dichiarazione che alla squadra non avrà fatto piacere...

NESSUNA SORPRESA - Le parole dell'allenatore nella conferenza post-partita hanno fatto rumore, come riporta il Mirror: "Non ho imparato niente da questa partita, niente di ciò che ho visto mi ha sorpreso. Non sono contento per la prestazione". Mourinho punta il dito contro la squadra per lo spettacolo andato in scena a Valencia: "Prima della partita avevo detto ai giocatori che se noi e la Juventus avessimo vinto, avremmo fatto il nostro lavoro. Se non ci fossimo riusciti e loro nemmeno, allora avremmo dovuto dare la colpa a noi stessi". Ma la trasferta di Valencia potrebbe avere anche conseguenze sulla Premier...

PIANO SALTATO - Sotto 2-0 dopo nemmeno 50', complice lo scellerato autogol di Jones a inizio ripresa, lo Special One è stato costretto ad attingere dalla panchina per provare a cambiare qualcosa: gli ingressi di Young, Rushford (autore del gol che ha riaperto il match, finito 2-1) e Lingard sono stati decisivi per raddrizzare la baracca. "La squadra è migliorata quando ho fatto i cambi ed è stato frustrante perché avrei voluto evitare di giocarmi loro tre nel secondo tempo". Mourinho avrebbe preferito farli rifiatare in attesa del weekend: lo United infatti è atteso ad Anfield e la lista degli infortunati è bella lunga (Smalling, Lindelof, Darmian, Dalot e Martial). Lo Special One sa che in casa di Klopp è dura chiunque in questi tempi, figurarsi per il suo United visto a Valencia.