United, Evra e Neville contro Van de Beek, un mistero…da 40 milioni: “Ma che lo abbiamo comprato a fare se sta sempre in panchina?”

La panchina di Solskjaer traballa, ma per qualcuno sta diventando una vera e propria seconda casa. Contro il Chelsea, Donny van de Beek colleziona la sua quinta esclusione dai titolari in altrettanti match di Premier League e stavolta non subentra neanche. Abbastanza per far suonare l’allarme rosso riguardo al suo acquisto.

di Redazione Il Posticipo

Tempi duri per il Manchester United. I Red Devils pareggiano in casa con il Chelsea di Frankie Lampard, un risultato che solitamente potrebbe anche starci. Se però poi la classifica parla di quindicesimo posto, con sette punti in cinque partite, si capisce come la panchina di Solskjaer sia traballante. Ma nel frattempo, per qualcuno sta diventando una vera e propria seconda casa. Contro i Blues, Donny van de Beek colleziona la sua quinta esclusione dai titolari in altrettanti match di Premier League e stavolta non subentra neanche. Abbastanza per far suonare l’allarme rosso riguardo al suo acquisto, come spiega Patrice Evra su Sky Sports.

“NON CI SERVE” – Parliamo di Van de Beek. Non ho nulla contro il ragazzo, ma che lo abbiamo comprato a fare? Guarda tutte le partite dalla panchina. Non ci serve, ecco qual è la verità”. Non che il francese abbia tutti i torti, a guardare i numeri. Per il ventitrenne sono arrivate sette presenze con il Manchester United, ma le uniche da titolare sono state quelle in League Cup. Per quello che riguarda la Premier League l’olandese ha collezionato quattro spezzoni di partita per un totale di 59 minuti, mentre in Champions League è andata anche peggio: nel match del Parco dei Principi contro il Paris Saint-Germain, il centrocampista è entrato a due minuti dalla fine, subito dopo il gol di Rashford, per proteggere il risultato.

MISTERO – E anche Gary Neville, un altro che di Manchester United qualcosa ne sa, spiega che la situazione del nuovo acquisto si fa sempre più complicata. “L’utilizzo di Van de Beek è un bel mistero, considerando che è stato pagato 40 milioni di sterline. Non mi sembra che sia il primo pensiero di Solskjaer schierarlo spesso. Un vero e proprio mistero, ripeto. E più non parte da titolare, più sarà difficile per lui anche subentrare. Tu da tifoso pensi, ‘beh, 40 milioni di sterline, di solito uno così dovrebbe giocare’. Ma anche lui starà pensando ‘che ci sto a fare qui?’ in questo preciso momento”. Insomma, per l’olandese la decisione di volare a Old Trafford, dopo che qualche mese fa era tutto fatto con il Real Madrid, potrebbe diventare davvero un bel boomerang.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy