calcio

United, Elanga vittima di abusi razzisti dopo il rigore sbagliato

MANCHESTER, ENGLAND - FEBRUARY 04:  Manchester United manager Ralf Rangnick and Bruno Fernandes console Anthony Elanga after he missed his penalty in the shoot out during the Emirates FA Cup Fourth Round match between Manchester United and Middlesbrough at Old Trafford on February 04, 2022 in Manchester, England. (Photo by Alex Livesey/Getty Images)

Il calciatore è stato consolato dai giocatori in campo ma ha dovuto subire la pressione della frangia più becera del tifo.

Redazione Il Posticipo

La forma di tifo più becero trova ancora tempo e modo di esprimersi sui social media. Anthony Elanga vittima di abusi razzisti. Il giovane calciatore dello United ha passato una serataccia dopo l'errore decisivo che ha sentenziato il Manchester, eliminato dalla FA Cup per mano del Middlesbrough ai calci di rigore. E il suo calvario sportivo è continuato trasferendosi anche sul personale. Secondo quanto riportato dalla BBC il ragazzo è stato presa di mira con messaggi razzisti sui social media dopo la sconfitta del quarto turno di FA Cup.

RIMOSSI - Elanga, 19 anni, non sarebbe dovuto neanche andare sul dischetto. Ha sbagliato il sedicesimo rigore di una serie che si è prolungata ben oltre ogni logica aspettativa, esattamente come la sfida fra i Red Devils e una squadra di Championship (serie B inglese). Un portavoce di Meta, la società madre di Instagram, ha rincuorato il ragazzo. "La società ha lavorato rapidamente per rimuovere i commenti offensivi dall'account del ragazzo e continuerà ad agire su tutto ciò che infrange le nostre regole. Nessuno dovrebbe subire abusi razzisti sui social media e non lo tolleriamo".

SOSTEGNO -  Il sostegno al ragazzo non è mancato neanche fra i compagni di squadra. Il calciatore è stato consolato dai giocatori in campo e diversi suoi compagni di squadra hanno utilizzato i loro profili social per rincuorarlo.  Dopo la partita, Rashford si è affrettato a inviare un messaggio di supporto a Elanga sui social media, twittando: "Anthony Elanga. Alza subito quella testa".

Anche il portiere dello United David de Gea, che non ha giocato la sfida per turnover, lasciando la difesa dei pali ha Dean Henderson, ha offerto supporto a Elanga. Un cuore che non ha bisogno di essere tradotto.

Anche Rangnick ha parlato del ragazzo che aveva comprensibilmente il morale sotto i tacchetti dopo la partita. L'allenatore ad interim dello United ha descritto la situazione. "Elanga era distrutto e assolutamente deluso. Cercheremo di incoraggiarlo ancora, sbagliare può succedere a giocatori più esperti". Non a caso anche Cristiano Ronaldo, che ha sbagliato la conclusione dal dischetto durante i 90' ha consolato il ragazzo finito in una situazion oggettivamente complicata da gestire.