Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

United, che caos! Scontro in campo tra De Gea e CR7, mentre Shaw attacca i compagni e Rangnick

MANCHESTER, ENGLAND - SEPTEMBER 11: Cristiano Ronaldo of Manchester United looks on during the Premier League match between Manchester United and Newcastle United at Old Trafford on September 11, 2021 in Manchester, England. (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)

Se al Manchester United pensavano che per risolvere i problemi della squadra bastasse esonerare Solskjaer, hanno decisamente capito male. E all'interno dello spogliatoio la situazione sembra particolarmente tesa...

Redazione Il Posticipo

Se al Manchester United pensavano che per risolvere i problemi della squadra bastasse esonerare Solskjaer, hanno decisamente capito male. L'arrivo di Ralf Rangnick non ha portato il cambiamento di rotta tanto desiderato e anche l'ambiente, che già con il tecnico norvegese era incandescente, non accenna a tranquillizzarsi. E non si parla solo di tifosi, perchè anche all'interno dello spogliatoio la situazione sembra particolarmente tesa. A dimostrarlo ci sono un paio di episodi che hanno coinvolto alcuni dei calciatori dei Red Devils durante e dopo la sconfitta interna contro il Wolverhampton. A far salire il livello di tensione ci hanno pensato prima Cristiano Ronaldo e De Gea in campo e poi Luke Shaw nel dopo-partita.

DE GEA-RONALDO - Lo scontro più evidente è stato quello tra il portiere spagnolo e il cinque volte Pallone d'Oro. Una questione che probabilmente è già nata prima del fischio d'inizio, perchè senza Maguire Rangnick ha dovuto scegliere a chi dare la fascia da capitano e alla fine tra i due ha optato per il portoghese, in quanto giocatore di campo. De Gea forse non l'ha presa bene, ma certamente non ha apprezzato un retropassaggio di testa del compagno, che per poco non fa prendere gol allo United. Ne è seguita una scena decisamente poco usuale, con lo spagnolo che ha...fatto un asciugacapelli di fergusoniana memoria all'ex juventino. E, cosa più unica che rara, lo ha praticamente costretto a chiedere scusa per l'errore a forza di urlargli contro.

SHAW - Al fischio finale, poi, ci ha pensato Shaw a surriscaldare ulteriormente l'ambiente. Parlando a SkySports, il terzino ha dato un'immagine non proprio rassicurante della situazione dello spogliatoio dello United... "Dovevamo pressare di più, dovevamo avere più intensità. Noi calciatori siamo qui da parecchio, stanotte abbiamo avuto difficoltà, non credo che fossimo tutti assieme. E abbiamo una qualità incredibile, ma a volte non basta". Dunque, non tutti lavorano per la squadra? Possibile. E l'inglese sembra avercene anche per Rangnick... "Abbiamo tempo per tornare concentrati, abbiamo una lunga settimana per allenarci. E magari il tecnico potrà darci qualche idea riguardo quello che vuole vedere in campo". Quasi a sottolineare che il tedesco al momento di idee ne abbia poche...e confuse!